• Home / CITTA / Cosenza / Crosia (CS) – Differenziata, ecco le nuove regole

    Crosia (CS) – Differenziata, ecco le nuove regole

    Covid-19, dalla Regione Calabria nuove disposizioni per evitare il contagio anche attraverso la raccolta differenziata. Il servizio “porta a porta” prosegue in città in base al calendario prestabilito ma bisognerà fare più attenzione ai conferimenti. Il Dipartimento regionale ambiente su indicazione dell’Istituto superiore della sanità ha impartito le regole d’oro che devono essere rispettate dai cittadini. Ecco come si smaltiscono mascherine e guanti monouso.

     

    L’ufficio ambiente del Comune di Crosia ha recepito le nuove regole per la differenziata di contrasto al contagio da Covid-19 che sono consultabili integralmente sul portale istituzionale del comune www.comunedicrosia.it

     

    Tra le prescrizioni più importanti destinate i cittadini sotto il regime del Decreto “Io resto a casa” e che non sono state interessate da contagio diretto e indiretto (che non sono risultate positive al contagio o che non sono in quarantena) c’è l’obbligo di smaltire i fazzoletti di carta monouso dopo averli utilizzati nella raccolta indifferenziata. Nella indifferenziata vanno anche mascherine e guanti monouso che si utilizzano solitamente in questo periodo per uscire. Per i rifiuti indifferenziati è necessario utilizzare due o tre sacchetti resistenti (uno dentro l’altro) all’interno del contenitore che si usa abitualmente ed il sacchetto deve essere ben chiuso prima di essere riposto davanti all’ingresso di casa.

     

    Sono regole di salvaguardia della salute pubblica, per evitare ogni pericolo di contaminazione, ma anche per tutelare la salute degli operatori ecologici che si occupano del ritiro porta a porta.

     

    Nel contesto, la Regione ha comunicato anche le prescrizioni per la differenziata che dovranno essere adottati dai cittadini positivi al test o in stato di quarantena. E a proposito, il Comune di Crosia ha provveduto a comunicare a tutte le persone che in questo periodo sono state poste in stato di isolamento domiciliare obbligatorio le nuove regole che dovranno adottare.