• Home / CITTA / Cosenza / Coronavirus, Cosenza: Sindaco sfrutta immagine fake e chiede di stare in casa. Lui già lo fa

    Coronavirus, Cosenza: Sindaco sfrutta immagine fake e chiede di stare in casa. Lui già lo fa

    “Ragazzi, cari concittadini, per questa settimana il mio invito è quello di restare a casa. Chi ha simpaticamente modificato la foto mi consente di lanciare questo appello come se fosse il mio.

    C’è chi può da casa continuare a lavorare con gli strumenti che oggi abbiamo a disposizione e chi può prendersi qualche giorno di riposo. Chi ha un’attività d’impresa potrebbe approfittare, se possibile, per anticipare un po’ di ferie (forzate). Chi è tornato da fuori rimanga a casa per senso di responsabilità nei confronti dei nonni.” Lo scrive il sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto, in riferimento all’emergenza coronavirus, in un post sul suo profilo facebook.

    “Evitiamo feste, riunioni, incontri collettivi, assembramenti di ogni tipo. Rinviamo tutti gli appuntamenti non strettamente necessari. Restiamo a distanza di sicurezza soprattutto rispetto alle persone anziane.

    Dobbiamo fare in modo di evitare un incremento esponenziale dei contagi perché il rischio è quello di mandare in blocco i nostri ospedali non assicurando poi un’assistenza sanitaria adeguata per tutti gli ammalati.

    Considerato che anch’io per ragioni istituzionali e di lavoro nel mese scorso e nelle settimane precedenti all’emanazione dei DPCM nazionali e dell’attuale ordinanza regionale della governatrice, ho viaggiato su treni e incontrato tante persone, ho deciso -pur non avendo alcuna sintomatologia- per prudenza e nel rispetto della comunità che amministro, di mettermi intanto in auto isolamento almeno per questa settimana.

    Continuerò a lavorare allo stesso modo e ad assistere la comunità da casa con le modalità operative che oggi abbiamo a disposizione.

    Un abbraccione a tutti. ”