• Home / CITTA / Cosenza / Giochi motori tradizionali: a Rende presentato un progetto con le scuole che valorizza le attività all’aria aperta

    Giochi motori tradizionali: a Rende presentato un progetto con le scuole che valorizza le attività all’aria aperta

    È stato presentato ieri mattina alle dirigenti degli istituti comprensivi cittadini nella sala di rappresentanza del comune di Rende il “Festival del gioco tradizionale” progetto che l’amministrazione Manna in collaborazione con l’Accademia dei giochi tradizionali promuove nelle scuole del territorio.

    “L’iniziativa -ha affermato l’assessore allo sport Mario Rausa- si inserisce nella campagna di sensibilizzazione alla pratica ludico-sportiva che portiamo avanti attraverso azioni politiche mirate. L’idea è quella di garantire l’accesso allo sport per tutti i bambini e i ragazzi, oltre che offrire una opportunità di divertimento e socializzazione”.
    Il presidente dell’Accademia affiliata alla UISP, Pietro Turano ha poi aggiunto come: “oggi le nostre città vivono una progressiva scomparsa degli spazi liberi, dei cortili e delle piazze dove poter praticare giochi motori tradizionali”.
    “Questo progetto -ha proseguito Rausa- vuole ridare il giusto valore storico-culturale al patrimonio ludico sportivo e restituirlo ai nostri ragazzi che, così, potranno conoscere i giochi che facevano i loro avi prima che ci fossero smartphone e videogiochi. Per questo ringrazio le dirigenti che subito, aderendo, hanno recepito l’importanza del progetto”.
    L’assessore alla pubblica istruzione Marinella Castiglione ha poi sottolineato come: “tali iniziative siano necessarie in una programmazione attenta al contrasto di fenomeni quali il bullismo e comportamenti alimentari scorretti”.
    A maggio nel parco acquatico Santa Chiara sarà allestita per gli studenti delle scuole primarie e delle scuole secondarie di primo grado una grande area/piazza dove si potranno praticare attività tra cui il gioco della settimana, lo strummulu, il ciclotappo, rubabandiera, la lippa e il cerchio. A completare la manifestazione mostre fotografiche e storiografiche sul pianeta gioco.
    “Ringrazio il gruppo Uniti per lo sport di Rende -ha concluso l’assessore allo sport- che ha contribuito alla realizzazione di tale evento e che tanto sta facendo per la nostra comunità in termini di progetti di promozione allo sport. Gabriella Muglia, Francesco Misasi e i consiglieri Beltrano, Lolli, Bonanno e Ferrante stanno facendo un ottimo lavoro di squadra”.