• Home / CITTA / Cosenza / Regionali: il 6 gennaio Cesa in Calabria per presentare la lista dell’Udc

    Regionali: il 6 gennaio Cesa in Calabria per presentare la lista dell’Udc

    La sfida per un governo della Calabria votato al cambiamento, fondato sui principi liberaldemocratici e riformisti, sul valore della partecipazione e della meritocrazia, riparte dal Centro, lì dove sono custoditi e radicati valori importanti che sono stati l’elemento fondante per il trionfo della Democrazia nel nostro Paese e per la nascita dell’Europa. L’area laica e cristiana, vicina alle esigenze dei più bisognosi, dei giovani e delle famiglie è di nuovo in campo. E lo fa proponendo, in vista delle competizioni regionali, la lista dell’Unione di Centro: un gruppo di donne e di uomini che si prefigge di portare all’interno della coalizione del centrodestra l’opzione della grande area moderata e civico-movimentista.

    È quanto fa sapere Giuseppe Graziano, presidente nazionale de Il Coraggio di Cambiare l’Italia, che alle prossime Regionali del 26 gennaio 2020 guiderà da capolista l’Unione di Centro nella circoscrizione Calabria Nord. La sua candidatura, insieme a quella degli altri candidati dell’UDC, sarà presentata il prossimo Lunedì 6 Gennaio 2020, alle ore 18.30, nella sala congressi dell’Hotel Roscianum a Corigliano-Rossano (contrada Momena).

    L’incontro con elettori e simpatizzanti del partito sarà presieduto dal segretario nazionale del partito con lo scudo crociato, Lorenzo Cesa, che per l’occasione arriverà nella terza città della Calabria per rilanciare, in chiave elettorale, gli obiettivi ed i programmi che l’Unione di Centro vorrà sostenere nel prossimo governo regionale della Calabria.

    «Si tratta di un momento importante – dice Giuseppe Graziano annunciando l’iniziativa – che ci consentirà innanzitutto di presentare e conoscere i candidati dell’UDC ma soprattutto di conoscere quali sono gli obiettivi ed i programmi che pensiamo per il vero cambiamento della Calabria. La scelta di concorrere con l’Unione di Centro alle prossime regionali, per Il Coraggio di Cambiare l’Italia che arriva da una giovane storia che fonda le radici sul movimentismo civico, così come anche per Il Popolo della Famiglia con il quale condividiamo valori e obiettivi che saranno rappresentati dalla mia candidatura, è emblematica e significativa nella strategia politica e sociale, mai sottesa, di voler mettere insieme la vasta area moderata e centrista della Calabria. Il centrodestra è la nostra casa, nella quale porteremo un contributo forte in termini di idee e, ne sono convinto, anche in termini di consensi». «Nel frattempo, in attesa dell’evento di lunedì 6 gennaio a Corigliano-Rossano, colgo l’occasione per trasmettere i miei personali auguri, congiuntamente a quelli del movimento de Il Coraggio di Cambiare, a tutti i calabresi, affinché questo nuovo anno, che si appresta ad aprirsi tra poche ore, sia foriero di serenità per tutti ma principalmente che sia l’anno dell’atteso e sperato cambiamento per una regione che da troppo tempo aspetta risposte, servizi e riscatto».