• Home / CITTA / Cosenza / Il 2020 a San Giovanni in Fiore si apre con il festival itinerante della pitta ‘mpigliata

    Il 2020 a San Giovanni in Fiore si apre con il festival itinerante della pitta ‘mpigliata

    Sabato 4 e domenica 5 gennaio 2020, 8 strutture ricettive tra Camigliatello silano, Lorica e San Giovanni in Fiore, facenti parte della rete turistica “Destinazione Sila”, accoglieranno gli  ospiti facendo  degustare loro il dolce  sangiovannese tra i più buoni e rinomati della Calabria: la pitta ‘mpigliata.
    Preparata da otto  maestri dolciari florensi e dagli allievi dell’ Istituto Alberghiero Leonardo da Vinci, la fornitura di  pitta ‘mpigliata è offerta agli ospiti delle  strutture coinvolte su proposta dall’assessorato alle attività produttive del Comune di San Giovanni in Fiore guidato da Milena Lopez, volendo rappresentare soprattutto un messaggio di benvenuto.
    L’iniziativa che si traduce in una azione   importante  di marketing territoriale mira a  promuovere le eccellenze cittadine attraverso la regina dei dolci tipici natalizi .
    “San Giovanni in Fiore si apre al territorio e fa rete con le esperienze imprenditoriali più interessanti del comprensorio silano – afferma l’assessore Lopez – con l’obiettivo di catalizzare l’attenzione dei turisti, che in questo week end sono numerosissimi, verso la nostra realtà cittadina ricca di bellezze paesaggistiche, di beni storico/culturali di immenso valore,  di ottimi  prodotti dell’ enogastronomia, di artigianato orafo e tessile di  indiscussa qualità. Per questa esperienza nuova nella formula,  in occasione delle festività natalizie, abbiamo pensato alla pittà ‘mpigliata che sarà presentata agli ospiti delle strutture ricettive da esperti promoter per la promozione face-to-face alla presenza di una bella tavola imbandita con il dolce tipico sangiovannese. Ogni struttura alberghiera sarà rifornita di un adeguato quantitativo di pitte ‘mpigliate realizzate dai produttori dolciari che hanno aderito alla seconda edizione del Festival della Pitta ‘mpigliata, inizialmente inserita negli eventi della quinta edizione di Un Natale Esagerato e poi rimandata per le cattive condizioni meteo, che oggi, attraverso il circuito Destinazione Sila, è stata ripensata in questa formula innovativa di promozione e di rafforzamento  della  rete territoriale  con l’obiettivo di fare del comprensorio Silano un attrattore interessante e variegato. Ovviamente, per l’occasione, sarà messo a disposizione dei turisti anche materiale informativo su quanto di bello e pregiato è possibile visitare nella città di Gioacchino da Fiore, dalla splendida Abbazia ai magazzini badiali , alla mostra permanente di Saverio Marra, all’intero centro storico.
    “L’iniziativa – conclude Milena Lopez – a questo punto conclude il programma del “Natale Esagerato”, la kermesse natalizia che da 5 anni fa rivivere ai sangiovannesi l’atmosfera magica del Natale addobbando la città di luci e colori ed offrendo un programma di manifestazioni ludiche e di spettacolo ricco ed entusiasmante. Un programma che anche quest’anno, nonostante le avverse condizioni atmosferiche, ha comunque riscosso successo e apprezzamenti, attirando sulla capitale della Sila, sulle sue tipicità, sulla sua dinamicità e sulla sua straordinaria bellezza paesaggistica l’attenzione di quanti hanno scelto di ritornarvi per le vacanze natalizie o di trascorrervi qualche giornata all’insegna del calore e dell’accoglienza dei sangiovannesi”.