Home / CITTA / Cosenza / Confluenze presenta a Cosenza “La fragilità dei palindromi”

Confluenze presenta a Cosenza “La fragilità dei palindromi”

Martedì 14 gennaio 2020, alle ore 18.00, presso la Sala Capitolare del Chiostro di San Domenico, con il patrocinio del Comune di Cosenza, l’associazione culturale Confluenze presenterà “La fragilità dei palindromi”, sesto libro scritto da Marcostefano Gallo per Ferrari Editore.

La storia di questo successo editoriale si svolge nel piccolo borgo provinciale di Mongrassano, cornice perfetta per uno scrittore capace di incastrare e disincastrare, nella fitta rete delle relazioni umane, la gioia e il dolore, la vita e la morte, odio e amore, verità e menzogna.

La vita e le vite raccontate da Marcostefano Gallo sono perfetti palindromi, dove, qualunque sia il punto di vista dell’osservatore, ciò che si vede, si vive e si ascolta non muta.

Finché qualcosa o qualcuno non spezza l’incantesimo e rende fragile anche l’apparenza più forte e più costruita: se un palindromo perde una lettera tutto è in discussione, dove il punto di osservazione, il punto di lettura, diventa importante e, di conseguenza, si rende necessario scegliere e guardare oltre.

Dopo i saluti di rito del Sindaco della Città di Cosenza, Mario Occhiuto, a dialogare con il giovane autore calabrese saranno presenti: la presidente di Confluenze, Francesca Daniele; la presidente della Commissione Cultura del Comune di Cosenza, Alessandra De Rosa; il giornalista Valerio Caparelli; la presidente del Consiglio Comunale di Mendicino, Nathalie Crea.

La presentazione del sesto libro di Gallo sarà accompagnato dalla lettura di alcuni brani tratti dal romanzo, magistralmente rappresentati da due attori amatoriali della compagnia teatrale dell’associazione Confluenze, Brunella D’Angelo e Rodolfo Perri.

L’evento, sostenuto da Ausonia di Rende, si animerà nella sua discussione con i virtuosismi sonori del giovane compositore e fisarmonicista cosentino Paolo Presta.