• Home / CITTA / Cosenza / Unione Cattolica appoggia la candidata del centrodestra Jole Santelli

    Unione Cattolica appoggia la candidata del centrodestra Jole Santelli

    Ivano Tonoli, Segretario Politico di Unione Cattolica, ha dichiarato: “Il nostro sarà un apporto programmatico coerente, non simbolico, ma pieno e concreto, perché procedendo con la fede e la fiducia  e con la integrale applicazione della dottrina sociale, si possa benedire la Calabria e, quini,  una nuova Italia,  libera , meritocratica, attrattiva e non più respingente per i nostri giovani, donne e uomini di talento” . 
    “Il Partito Unione Cattolica – ha continuato Tonoli – ha come intento primario, fondativo e costitutivo la creazione di un polo politico incentrato sulla dottrina sociale della Chiesa, i cui fondamenti ci portano al bene comune, alla lotta contro le disuguaglianze, alla sussidiarietà, alla solidarietà, alla centralità degli oratori in difesa della vita e dei più deboli, alla tutela del tessuto produttivo contro l’arroganza fiscale dello Stato e contro la pervasività dell’anti Stato.  Valori tramandati idealmente nel libro programmatico del partito consultabile e disponibile presso tutte le librerie Italiane: ‘Cattolici Uniti il nostro progetto per benedire un ‘Italia nuova’.
    Unione Cattolica ha in questa opera editoriale un programma chiaro, valutato da esperti economisti e cattedratici di estrazione credente e di prestigio internazionale: l’unico vero rimedio, immediatamente applicativo, per risolvere le problematiche dell’Italia al fine di ridare benessere, serenità e speranza ai cittadini nostri connazionali ora per lo più depressi e soggiogati da false promesse  e terrorizzati e angosciati dal futuro prossimo dei propri figli e dall’erosione progressiva del potere d’acquisto e del risparmio messo ulteriormente a rischio dalla legge di bilancio giallo-rossa. 
    Serve come premessa indispensabile un Paese unito, armonioso, trasparente in cui sia al primissimo posto il rilancio infrastrutturale e produttivo del sud, contestualmente a una reale capacità di combattere e di sconfiggere definitivamente l’anti Stato con quella formidabile enciclica legale, come noi l’abbiamo definita, che è rappresentata dall’articolato progetto antimafia del procuratore Gratteri: “la” soluzione per debellare la criminalità, la corruzione, il malaffare e gli interessi particolaristici legati a lobby o centri (talvolta non solo) occulti di potere. 
    In questa ottica virtuosa, l’applicazione del nostro libro programma sarà nell’ambito delle competenze istituzionali regionali un banco strategico verso l’obiettivo di rilanciare il PIL della Calabria e quindi la capacità produttiva, le infrastrutture e con esse in via trasversale il turismo l’agricoltura e l’industria sostenibile, con una gestione corretta e onesta della macchina burocratica della Regione. Deve essere reso efficiente ed efficace il meccanismo procedurale e decisionale finalizzato ad attingere ai fondi della Unione Europea.
    Per questi motivi, il nostro partito ha deciso di schierare nella lista civica a sostegno della futura nuova governatrice Santelli il proprio responsabile regionale Macrì Rosario. 
    Le motivazioni sono evidenti: il futuro Presidente regionale Jole Santelli ha una ispirazione chiaramente Cattolica e ne rispecchia totalmente i valori. Si tratta di una personalità esperta e competente, esponente di rilievo di un partito come Forza Italia dove le caratteristiche fondanti l’equilibrio, l’amore per la Nazione e la difesa dei risparmi degli Italiani, sono basi costitutive anche del nostro partito Unione Cattolica: tutto nel rinnovato contesto di un’Europa che sia animata e connotata dal protagonismo assoluto dell’Italia paese fondatore della CEE e della UE e dalla difesa convinta dei nostri legittimi interessi economici, sociali, finanziari, industriali e commerciali. Perché di fronte alla crisi tedesca e alla fuoriuscita britannica solo un’economia italiana rinvigorita potrà aiutare l’unità e la coesione continentale di fronte a sfide globali sempre più insidiose e fluide.  
    La Santelli rappresenta per i calabresi l’unica possibilità di riscatto e di affermazione a vantaggio di una popolazione straordinaria che vuole vivere con il lavoro e con il sacrificio personale. Tuttavia ciò potrà avvenire solo ricreando le condizioni di sviluppo legale per una regione ritenuta da tutti una perla incastonata nel mare, a cui serve un progetto di rinascita territoriale complessivo e al servizio di ogni singolo Comune e di ogni aggregato economico e sociale nel quale si svolge la personalità e l’iniziativa dell’individuo e del nucleo familiare cristiano. 
    La Calabria è la punta dello Stivale, e ciò ne fa la Regione più importante di tutta la strategia euromediterranea a favore dello sviluppo, della sicurezza e della legalità a livello locale, territoriale vasto e interregionale.