• Home / CITTA / Cosenza / Occhiuto domani a Messina alla prima Conferenza Programmatica delle Città del Sud

    Occhiuto domani a Messina alla prima Conferenza Programmatica delle Città del Sud

    Il sindaco Mario Occhiuto parteciperà domani a Messina, a palazzo Zanca, alla prima Conferenza Programmatica delle Città del Sud organizzata dall’ANCI.“Si tratta di un’occasione preziosa – afferma Occhiuto anche nella veste di  delegato Anci all’urbanistica e ai lavori pubblici – per ripensare  la questione meridionale dal basso, facendo leva sull’esperienza tangibile dei Sindaci, amministratori che conoscono molto da vicino le difficoltà e i bisogni della popolazione. È  necessario – aggiunge il primo cittadino bruzio – smuovere le acque stagnanti  di una programmazione comunitaria carente che registra livelli di spesa  modesti  al Sud,  a causa di procedure da modificare e che dovranno vedere coinvolti in maniera più efficace i Comuni  quali attori protagonisti”.Ad aprire la giornata saranno il sindaco metropolitano di Messina Renato Accorinti e il sindaco metropolitano di Reggio Calabria e delegato Anci per la politica di coesione territoriale e il Mezzogiorno Giuseppe Falcomatà.L’intervento di Mario Occhiuto è previsto nel pomeriggio, quando la seconda sessione della Conferenza vedrà relazionare Enzo Bianco, sindaco di Catania e presidente del Consiglio nazionale di Anci, Luigi de Magistris sindaco di Napoli e vice presidente Anci,  Leoluca Orlando sindaco di Palermo e presidente di Anci Sicilia e Massimo Zedda sindaco di Cagliari e vice presidente Anci. Interverrà anche la ministra per la semplificazione e la pubblica amministrazione Marianna Madia, a partire dalle ore 15.30, che aprirà così la sessione di dibattito sul tema “La parola al Governo”. Sarà il presidente di Anci e sindaco di Bari Antonio Decaro a chiudere i lavori della prima Conferenza programmatica delle città del sud.L’appuntamento si presenta di grande prestigio per la centralità che avranno in questo contesto i Comuni del Sud. Qui, infatti, i Sindaci meridionali, portando le esperienze dei rispettivi osservatori, proporranno soluzioni e indicheranno le possibili terapie sulla strada di un riscatto del Mezzogiorno  da inserire nella crescita complessiva  dell’Europa.