• Home / CITTA / Cosenza / Castrovillari: sindaco e assessore ambiente denunciano disagi conferimento rifiuti

    Castrovillari: sindaco e assessore ambiente denunciano disagi conferimento rifiuti

    “La provincia di Cosenza , la città di Castrovillari sono ormai come la Campania e Napoli, sommerse dai rifiuti”. Lo affermano il sindaco, Franco Blaiotta e l’assessore all’ambiente, Giuseppe Abbenante, che  più volte in passato avevano  paventato “una conclusione del genere  se non si fossero prese serie  determinazioni sullo smaltimento  nella provincia di Cosenza. I cassonetti pieni in questi giorni in città- precisano – ne sono una testimonianza eloquente, poiché dopo la chiusura della discarica di Crotone, anche quella di San Giovanni in Fiore, dove era stato possibile sino a 4 giorni fa conferire i rifiuti per lo smaltimento, deciso dal Commissario per l’Emergenza Rifiuti, non può essere più utilizzata. Si tratta della cronaca di una morte annunciata, – sostengono –  poiché il Commissario Straordinario per l’Emergenza Rifiuti, la Regione e Provincia sono stati in questi anni incapaci di dare concrete risposte nei confronti di un problema che per essere – ribadiscono –  affrontato e risolto ha bisogno di precise programmazioni, di adeguato coraggio delle scelte per evitare che la situazione si avviti su se stessa, assumendo i toni  drammatici di questi ultimi giorni.

    “Per Castrovillari – aggiungono sindaco ed assessore – , come in più circostanze evidenziato, è possibile uscire dall’emergenza solo riattivando la  discarica di Contrada Campolescia che deve essere utilizzata come discarica di servizio con un impianto di valorizzazione per la raccolta differenziata. Tale progetto va tuttavia inserito – spiegano –  in un piano organico  di smaltimento e gestione dei rifiuti che deve riguardare tutta la provincia ed è quindi indispensabile che tutte le istituzioni, le forze politiche abbiano il coraggio di uscire dalle ambiguità ed indeterminatezza delle decisioni da prendere, che vanno assunte  con rapidità , poiché ormai la situazione è al collasso.

    L’Amministrazione comunale – ricordano ancora il sindaco Blaiotta e l’Assessore all’Ambiente, Abbenante  – hanno tempestato l’ufficio del Commissario, la Regione e la provincia da tempo perché si determinino una volta per sempre senza scaricare le proprie responsabilità. Ove dovesse la situazione perdurare l’Amministrazione comunale di Castrovillari prenderà tutte le iniziative per fare di questa vicenda una questione nazionale,coinvolgendo lo stesso Bertolaso e, per quanto di sua competenza, il Governo nazionale”.

     

    Il Sindaco

     Franco Blaiotta

    e l’Assessore All’Ambiente

    del Comune di castrovillari

    Giuseppe Abbenante