• Home / CITTA / Cosenza / Cosenza: alla scoperta delle antiche lavorazioni della lana

    Cosenza: alla scoperta delle antiche lavorazioni della lana

    Per conoscere consuetudini e metodiche della lavorazione della lana nei tempi passati. Sulla storica filanda, che si trova nel  centro italoalbanese di Civita, in provincia di Cosenza, nel Parco del Pollino, è stato realizzato un DVD Multimediale, dal titolo “Campanellino” che parteciperà alla 4^ edizione del Video Festival Internazionale di Imperia.

    Il lavoro, commissionato dalla Comunità Montana Italo-Arbereshe del Pollino, è stato realizzato dalla società Tel.S.A. di Castrovillari in collaborazione con l’agenzia N2B di Rende, sulla ricostruzione virtuale dell’opificio storico del piccolo centro.

    Il cortometraggio-documentario descrive la lavorazione della lana nella Filanda e racconta le suggestive leggende sul famoso “Ponte del Diavolo”.

    Il DVD contiene altri 2 filmati inediti, uno interamente in 3D sulla struttura e le macchine storiche, utilizzate, l’altro in tecnica anaglifica, che tramite una serie di fotogrammi stereoscopici, visibili esclusivamente tramite l’ausilio d’occhiali provvisti di filtri rosso/verde, ripercorre il percorso dei pastori di un tempo e l’interno della Filanda.

    I contenuti sono stati montati con testi e musiche originali in lingua arbereshe, prodotte da giovani cantautori locali.

    Il prodotto presenta anche sottotitoli in lingua arbereshe e potrà costituire un importante sussidio didattico per le scuole del territorio del Pollino.

    “Con quest’opera – spiega il responsabile della Tel.S.A. Francesco Miglio – si da voce ad uno scorcio di territorio sconosciuto e misterioso che merita di essere valorizzato e portato alle luce grazie a tecnologie innovative di cui vantiamo le competenze e le professionalità. Lo sviluppo endogeno- aggiunge-  è la chiave per un’ economia e un futuro che permetteranno a questi territori di emergere a livello globale ed essere punto di riferimento di un turismo ricercato e sostenibile”.