• Home / CITTA / Cosenza / Castrovillari: al via la stagione teatrale

    Castrovillari: al via la stagione teatrale

    Venerdì 21, Scena Verticale aprirà ufficialmente, con l’opera “ Luigi Sturzo. Le tre bestie” diretto da Dario De Luca e interpretato da Luigi Iacuzio, Dario De Luca, Rosario Mastrota, Ernesto Orrico e Marco Silani, la decima stagione teatrale del Comune di Castrovillari. Tutto è pronto, infatti,  nel teatro Sybaris del Protoconvento per accogliere il nuovo programma “che anche quest’anno- precisa il sindaco, Franco Blaiotta- offrirà nel segno della continuità, nonostante le difficoltà economiche del momento che vivono le istituzioni, un calendario di tutto rispetto che non ha nulla da invidiare ad altri ed a cui prenderanno parte le capacità e compagnie locali e calabresi oltre a quelle nazionali con attori famosi”. Gli appuntamenti sono stati presentati in una Conferenza stampa nel Protoconvento francescano. “La stagione – è stato spiegato dal primo cittadino- afferma in tutto e per tutto  la promozione culturale su cui è impegnata l’Amministrazione e ribadisce la volontà di portare avanti una manifestazione dove l’uomo è protagonista ed insieme, primario interlocutore di ogni fare artistico e culturale. Se abbiamo, con sacrifici, voluto sostenere anche quest’anno il teatro – ha sostenuto   il sindaco  nel suo intervento -è perché siamo convinti che la Stagione teatrale è un’occasione affinché ciascuno si confronti, venendo agli spettacoli, su alcune tematiche che sono eterne”.

    Il cartellone propone 21 spettacoli di cui 9 Fuori Abbonamento. Tra questi 2 sono ancora in fase di calendarizzazione e riguardano “ Finimondo” (fuori abbonamento) per la regia di Pasquale Lanzillotta del Teatro Popolare Città di Praia a Mare  tratto da Karl Valentin e “A mascula” (fuori abbonamento) con Egidia Bruno per la regia di Enzo Iannacci , prevista, quest’ultima, sabato 28 marzo. Gli abbonamenti, invece che riguardano i 12 spettacoli in cartellone, di cui due sono offerti dall’assessorato regionale, potranno essere acquistati presso il Protoconvento Francescano dal 17 al 25 novembre ,dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 16 alle 19. L’abbonamento intero in platea per tutta la stagione è di 100 euro, il ridotto 80. Il biglietto intero in platea costerà 10 euro, il ridotto 8, mentre in galleria avrà il prezzo di 7 euro. Le riduzioni verranno effettuate per coloro i quali non hanno compiuto il 26° anno d’età, per gli over 65 e per i diversamente abili.

    La rassegna, anche quest’anno, si avvale dell’associazione Teatri Calabresi Associati, la quale lavora da diversi anni con altre realtà.

    “ Così, dopo lo straordinario  successo delle passate edizioni, fitte d’appuntamenti di gran pregio- precisa il sindaco, Franco Blaiotta- che hanno tratteggiato una crescita continua e varia di pubblico, l’Amministrazione torna con una nuova proposta  che accompagnerà la città, da fine novembre alla prima settimana di aprile,  segnando ancora una volta l’affermazione del teatro. Tra gli artisti, la presenza del grande Lello Arena, Gene Gnocchi, Mariangela D’Abbraccio ed altri, nonché del filosofo Gianni Vattimo il quale il 14 dicembre, per la prima volta in assoluto, porterà in scena con “On –Off”, in un unicum da seguire, una sua rivisitazione, per la regia di Maria Costanza Barberio, sul nichilismo e relativismo, a cui prenderanno- è stato spiegato anche da altri- parte quanti avranno partecipato al laboratorio multidisciplinare che s’insedierà il 9 dicembre per creare una produzione tutta castrovillarese il cui proscenio saranno i chioschi del Protoconvento con una recitazione legata a ciò che vive oggi la società , nella quale saranno richiamati anche elementi legati al vivere civile con argomentazioni care al giudice Paolo Borsellino, giustiziato dalla mafia. Non a caso per l’occasione sarà presente nello spettacolo, con un particolare innesto artistico, il fratello del giudice, Salvatore. Tutti appuntamenti, insomma – afferma il sindaco-,  da non perdere, che  faranno interessare, riflettere, approfondire, ma anche divertire, coinvolgendo  ed abbracciando più aspetti del teatro, a partire da quello popolare . Un’altra stagione, insomma,  che lascerà il segno, affascinando  ed intrigando ancora. Il programma, poi, è una palese ed ulteriore testimonianza concreta di quest’attenzione per il teatro in tutte le sue forme e linguaggi, tra  creatività ed espressività. Uno degli istanti qualificanti tra i tanti promossi, ideati e portati avanti in questi anni nella nostra programmazione, per rispondere all’ampia domanda di partecipazione della gente alla vita della cultura, dove si gioca una delle battaglie più importanti per la formazione e crescita civile. Non a caso l’impegno culturale di questa amministrazione – ha aggiunto il primo cittadino – è voluto andare oltre, migliorando sempre più la stessa programmazione”. Nella conferenza stampa il primo cittadino ha ringraziato anche tutti quelli che hanno collaborato e reso possibile quest’altra Stagione tra cui Luigi Troccoli, Mimmo Donato e Peppe Gallo, presenti in sala .

    Ma ecco il programma:  venerdì 21 novembre Scena Verticale porta  “Luigi Sturzo . Le Tre Bestie” , spettacolo fuori abbonamento; sabato 29 novembre, verrà presentato l’opera “ Io sono Crispi” di Paolo Patui con Alessandra Borgia, Elena Cepollaro, Ciro Damiano, Andrea De Goyzueta, Claudio Di Palma, Antonio  Marfella per la regia di Claudio Di Palma; venerdì 5 dicembre “Questa volta ci sono i danari” ancora di Paolo Patui per la regia di Michele Bia; domenica 14 dicembre “Progetto ON – OFF” con Gianni  Vattimo per la regia di Maria Costanza Barberio;  sabato 27 dicembre Aprustum porta in scena “Casa di frontiera”di Gianfelice Imparato con Paola Castrovillari, Antonio  De Biase, Leonardo Pandolfi e Mariella Pudia per la regia di Casimiro Gatto; domenica 28 dicembre lo stesso verrà proposto Fuori Abbonamento; sabato 3 gennaio Scena Verticale proporrà “Dissonorata” e domenica 4 verrà riproposto Fuori Abbonamento ; lunedì 5 e martedì 6 gennaio, Fuori Abbonamento l’Accademia dei Bardi presenterà “Natale in Casa Cupiello- 50 anni dopo”; mercoledì 14 gennaio I Teatri Calabresi associati offriranno “ Lascio alle mie donne”  di Diego Fabbri con Lello Arena, Angiola Baggi, Sebastiano Trincali, Tiziana Bagattella, Luciana Negri ed Emanuela Trovato per la regia  di Nanni Fabbri; il 20 gennaio, Fuori Abbonamento verrà proposto Krypton, “ Tre pezzi della solitudine”; giovedì 29 gennaio sarà in scena per mano del  Nuovo Teatro Nuovo  “Le cinque rose di Jennifer” di Annibale Ruccello per la regia di Arturo Cirillo; il 31 gennaio un altro spettacolo  Fuori Abbonamento dal titolo “Chimera. La storia dell’uomo artisticamente parlando”; domenica 8 febbraio l’Associazione Culturale Novecento EB –WAY porterà in scena “Grease The Musical” con la direzione musicale di Claudio  Proietti per la regia di Nicola Palladini; mentre sabato 14 febbraio la stagione teatrale del Comune di Castrovillari accoglierà il Teatro della Sirena con l’opera “La voce de lu vientu” di Giuseppe Maradei; sabato 14 marzo I Teatri Calabresi Associati presenteranno “Liolà” di Luigi Pirandello per la regia di  Domenico Pantano; sabato 21 marzo I.T.C. 2000 offrirà “ Cose che mi sono capitate” di Francesco Freyrie ed Eugenio Chiozzi con Gene Gnocchi. Concluderà la decima stagione venerdì 3 aprile Teatro e Società con “La rosa tatuata” di Masolino D’Amico  con Mariangela D’Abbraccio e Paolo Giovannucci.