• Anziani, parte dalla Calabria la prevenzione infortuni domestici per gli anziani

    Parte dalla Calabria la campagna Inail di prevenzione dagli infortuni domestici. Iniziativa promossa da Federcasalinghe, rappresentata da Federica Gasparrini in campo nazionale e veicolata in tutta la regione Calabria da Federanziani Calabria Coordinamento Regionale diretta da Maria Brunella Stancato. Sono stati coinvolti i centri di aggregazione comunali aderenti ed affiliati ad Aira Anziani Italia Rete Associativa Ets Aps, nonché le associazioni culturali femminili, le Proloco, i Comuni e le persone fisiche.

    Nello specifico il corso del 15 febbraio è organizzato dal Centro di Aggregazione Culturale di Mormanno in collaborazione con il Comune rappresentato dal Sindaco Paolo Pappaterra e dagli Assessori che hanno messo a disposizione i locali del Centro D’Alessandro. Un corso di formazione della durata di 2 ore che “mira a far conoscere la legge 3 dicembre 1999, n. 493 che ha istituito una polizza assicurativa contro gli infortuni domestici che riconosce e valorizza chiunque impieghi le proprie energie in maniera abituale, esclusiva e gratuita, nell’ambito domestico essa può essere attivata da persone che hanno una età compresa tra i 18 ed i 67 anni”, riferisce proprio il presidente Stancato. “Si tratta di una legge a elevato impatto etico e sociale che valorizza la dedizione e il senso di responsabilità di chi svolge quotidianamente e a tempo pieno il proprio lavoro tra le mura domestiche, equiparandolo, dal punto di vista della tutela dei rischi da infortunio, a quello svolto fuori casa”, si aggiunge.

    Per lavoro domestico si intende l’insieme di attività svolte da uno o più soggetti nell’abitazione dove dimora il nucleo familiare, senza vincolo di subordinazione e gratuitamente. “Il nucleo familiare è l’insieme di persone legate da vincoli di matrimonio, parentela, affinità, adozione e tutela, o da legami affettivi, coabitanti e aventi la medesima dimora abituale. Il nucleo familiare può essere composto anche dalle coppie di fatto o da una sola persona. Purtroppo gli incidenti domestici rappresentano un problema di grande interesse per la sanità pubblica e di rilevanza sociale per l’impatto psicologico che hanno sulla popolazione che considera la casa il luogo sicuro per eccellenza. L’incidenza del rischio è legata direttamente alla quantità di tempo trascorso in casa”, il pensiero della Stancato e di Aire.

    Alla fine del corso verrà rilasciato ovviamente l’attestato di partecipazione, ricordando che l’assicurazione Inail è gratuita per le persone economicamente fragili. In Calabria saranno svolti 6 corsi che si concluderanno entro il mese di marzo 2023.