• Home / CALABRIA / Regione Calabria, la UIL FPL a sostegno dei dirigenti

    Regione Calabria, la UIL FPL a sostegno dei dirigenti

    Da notizie di stampa abbiamo appreso che il Presidente della Giunta regionale ha contestato la legittimità di un provvedimento dirigenziale inerente una procedura di acquisizione di materiale pubblicitario e propagandistico. Tra l’altro, oltre a contestare il provvedimento è stata manifestata la volontà di rimuovere il Dirigente responsabile dell’emanazione del medesimo.

    Senza voler entrare nel merito della procedura amministrativa oggetto di contestazione, la UIL Fpl ritiene necessario ribadire alcuni concetti fondamentali sanciti dalla normativa di settore.

    Infatti, dalla lettura delle notizie di stampa parrebbe che il livello politico regionale vuole assumere una sorta di controllo di legittimità sugli atti amministrativi emanati dalla struttura burocratica, in contrasto con le previsioni di legge che hanno statuito la separazione netta tra gli atti di indirizzo politico, di competenza della Giunta Regionale, e gli atti amministrativi di competenza della struttura burocratica, nelle sue varie articolazioni.

    La UIL Fpl nello stigmatizzare tale atteggiamento, contesta vigorosamente le modalità utilizzate da parte del Rappresentante Legale della Regione, in persona del Presidente, per sbattere in prima pagina, senza alcun contradditorio, il responsabile dell’atto amministrativo.

    Per intenderci, se si sono ravvisati motivi o elementi che sfociano nella commissione di reati si deve procedere immediatamente a segnalare i responsabili alla compente Autorità Giudiziaria, altrimenti non è consentito a nessuno sindacare sulla correttezza e liceità dell’atto e dei responsabili che ne hanno curato l’emanazione. Non è questo il comportamento che ci aspettiamo da parte del Presidente della Giunta Regionale.

    La UIL ha partecipato insieme ad altri sindacati a diversi incontri e si è resa disponibile a fornire il proprio supporto alle azioni di programmazione per lo sviluppo della Calabria, nell’interesse di tutti i cittadini. Però, deve essere chiaro che le azioni da mettere in campo per lo sviluppo hanno bisogno di una macchina amministrativa regionale organizzata ed efficiente e non di una macchina amministrativa mortificata e sottomessa ai desideri della politica di turno. Quest’ultimo aspetto è un “vizio” che la Calabria non può più permettersi, ognuno stia al proprio posto e contribuisca con spirito di servizio a portare avanti i programmi e le azioni pianificate.

    La UIL e in particolare la Uil Fpl, farà la propria parte nel sostenere le azioni positive, ma contesterà in tutte le sedi, con vigore, quelle che non riterrà corrette, in particolare se a scapito dei dipendenti appartenenti alla macchina amministrativa regionale.

    Segreteria Regionale

    UIL FPL Calabria

    Walter R. E. Bloise*

    Il Segretario Generale

    UIL FPL Calabria

    Elio Bartoletti*