• Home / CITTA / Catanzaro / Ancora dati da “zona rossa” per la Calabria, lo sarà ancora per almeno due settimane

    Ancora dati da “zona rossa” per la Calabria, lo sarà ancora per almeno due settimane

    Non c’erano dubbi sul fatto che la Calabria restasse zona rossa anche nella settimana che inizierà con il giorno di Pasquetta. I dati del monitoraggio dell’Istituto Superiore di Sanità hanno, però, rivelato numeri che allontanano la luce in fondo al tunnel per la regione.

    Con un indice Rt di 1,33 la Calabria mantiene parametri da “zona rossa”. Questo significa che resterà tale ancora per almeno 15 giorni ulteriori dopo Pasqua. A definire la situazione ci sono le precise indicazioni contenute in quelli che erano i Dpcm dei mesi scorsi e l’ultimo decreto: affinché una regione veda migliorare la propria fascia di appartenenza sarà necessario che abbia dati afferenti a quel livello di rischio per due settimane.

    Semplificando il discorso: la Calabria per aspirare alla fascia arancione dovrà avere nei prossimi due monitoraggi un indice Rt inferiore a 1,25.

    Occorre ricordare che, rispetto ad altre parti d’Italia, la regione non è mai andata in zona rossa per incidenza. Ciò avviene quando si superano i 250 contagi settimanali per 100.000 abitanti. La Calabria è per fortuna ancora lontana da quest’eventualità che, con due milioni di residenti, si concretizzerebbe con 5000 contagi ogni 7 giorni (circa 715 al giorno).