• Home / CITTA / Catanzaro / Pitaro: “Condivido l’appello alla Regione degli editori calabresi”

    Pitaro: “Condivido l’appello alla Regione degli editori calabresi”

    “Condivido l’appello degli editori calabresi che, soli nel fronteggiare gli effetti disastrosi della pandemia sulla filiera libraria e senza aver ricevuto fino a qui alcun ristoro, chiedono alla Regione un aiuto economico impegnandosi ad arricchire 50 biblioteche con ben 60 mila volumi di argomento o di autori calabresi”.
    È quanto afferma il consigliere regionale Francesco Pitaro, secondo cui “È una proposta utile e convincente. Un intelligente Piano culturale che merita attenzione da parte delle Istituzioni per colmare il grave deficit delle nostre biblioteche che da decenni non vengono rifornite di testi editi dagli editori calabresi, avviando così un circolo virtuoso che allarga le maglie sia economiche che culturali della società”. Aggiunge Pitaro: “L’accoglimento da parte della Regione della proposta del Coordinamento delle case editrici calabresi incoraggerebbe alla conoscenza della nostra straordinaria e millenaria cultura, suggerendo, al contempo, una sintonia tra biblioteche ed editori con l’organizzazione di incontri per la promozione della lettura. Inoltre – conclude il consigliere regionale – si contribuirebbe ad accendere i riflettori su un’altra criticità che se non rimossa o attenuata (naturalmente con una serie di iniziative e investimenti regionali e nazionali incidenti sulla dispersione e l’abbandono scolastico, sulle condizioni familiari, sul contesto socio-economico degli studenti calabresi, sulla riqualificazione delle strutture scolastiche e l’incremento della dotazione strumentale) condiziona ogni progettualità di sviluppo della Calabria: l’ampio divario nei livelli di competenza misurati dai punteggi nei test Invalsi e Ocse tra gli studenti del Mezzogiorno e del resto del Paese”.