• Home / CITTA / Catanzaro / Calabria in Azione: “Serve un piano di prevenzione per i rientri, in Calabria solo con tampone negativo. Antigenico a prezzo calmierato nei laboratori”

    Calabria in Azione: “Serve un piano di prevenzione per i rientri, in Calabria solo con tampone negativo. Antigenico a prezzo calmierato nei laboratori”

    «La Calabria non dovrà farsi trovare impreparata all’esodo verso la nostra regione che ci sarà in vista del Natale. Servono ordinanze e precise prescrizioni a chi arriva da fuori regione nei giorni immediatamente precedenti al blocco degli spostamenti disposto dall’ultimo Dpcm». A dirlo Francesco Madeo, referente calabrese di Azione, il movimento guidato da Carlo Calenda e Matteo Richetti.
    E aggiunge: «Riteniamo sia indispensabile che chiunque arrivi in Calabria esibisca il referto che attesti l’effettuazione di un tampone antigenico con risultato negativo (effettuato massimo nei due giorni precedenti). Inoltre riteniamo sia opportuno la predisposizione di check point di controllo. Solo così la situazione già critica ed emergenziale in Calabria si potrà contenere».
    «Chiediamo inoltre alla Regione Calabria di mettere fine al far west che si registra ad oggi sui tamponi antigenici nei laboratori privati – conclude Francesco Madeo. Va fissato un costo calmierato (nel Lazio è stabilito un prezzo di 22 euro, 25 euro, invece, in Sicilia) per uniformare i prezzi dei laboratori e favorire l’effettuazione dei tamponi all’arrivo in Calabria.