• “La Congiura del Fidion”, il romanzo della calabrese Mariarosaria Varano

    La Calabria ha una nuova scrittrice. Alle prese con la pubblicazione del suo nuovo libro, un fantasy dalle tinte thriller, Mariarosaria Varano con “La congiura del Fidion” firma il suo quarto romanzo, preceduto da storie che hanno sempre dato spazio a narrazioni da trame appassionanti e misteri da districare. Con “La congiura del Fidion”, però, crea un vero e proprio regno parallelo “Archethelos”, dove i protagonisti, i cui nomi rievocano tempi lontani, devono districarsi tra mille peripezie per impedire quello che tutti temono, ma non sospettano sia così vicino e possibile: il ritorno di Arcadia. Chi ha già letto le bozze parla di “una calabrese che potrebbe mandare in soffitta il maghetto inglese”, chiaro riferimento ad Harry Potter. C’è chi fa riferimento ad un sequel, certo che la scrittrice darà seguito alle avventure dei protagonisti, e chi parla di “adrenalina nero su bianco”. Il libro, nella fase di editing del testo, dell’impaginazione, del progetto grafico da parte del team della casa editrice BookaBook, andrà in stampa e sarà distribuito nelle librerie a giungo 2021.
    Il parallelo con scrittori d’oltralpe che si sono cimentati, a tratti, con lo stile Gothic Magician, è immediato. La sinossi è chiaramente rievocativa di quel genere di ambienti e personaggi: “È notte. Dodici rintocchi di campane, 24 Giugno. Qualcuno, un’Ombra dal ghigno malefico, riporta in vita la Congrega dei Serpenti. Nello stesso istante i genitori dell’erede vengono assassinati dall’Imago Mortis.
    Qualcosa di grave sta accadendo ad Archethelos, il Regno Magico. Lord Bartolomeus, tutore dell’erede, ascolta la voce del Fato, tornata a cantare nell’antica lingua lunica, e teme il peggio, ma ad Astrea, il Sinodo dei Saggi non sospetta nulla. Qualcuno vuole liberare dalla sua prigione Arcadia la Signora delle Tenebre.
    Tra antichi incantesimi creduti oramai perduti e fitti misteri da risolvere, Morgana, Elettra e David non si daranno per vinti fino a che non avranno scoperto la verità per impedire ciò che tutti temono: il ritorno di Arcadia. Le vicende che li vedranno coinvolti porteranno alla luce vecchi e dolorosi ricordi e metteranno a rischio la vita di molti. Chiunque scoprirà l’identità dell’erede pagherà con la vita”.
    Un universo diverso, creato da una scrittrice che ama definirsi una inguaribile sognatrice e che non sa bene di preciso come e quando sia nato il romanzo di cui esiste la versione classica e quella ebook. “Viaggio fra questo mondo e gli altri mille che immagino – spiega Mariarosaria Varano – dove posso essere, per parafrasare, uno nessuno e centomila. Ho cominciato a scrivere la congiura del Fidion tanti anni fa e anche il titolo è spesso cambiato. Ho rivisto le bozze innumerevoli volte, fino a che non sono stata soddisfatta di quello che raccontavano”.
    Un Fantasy, dunque, nel quale è la prima volta che si cimenta compiutamente, ma è lo stile che l’autrice predilige? “Sarebbe strano – confessa – se dicessi che i libri fantasy non sono il genere che amo di più? Il primo libro che ho letto è stato ‘Le avventure di Pinocchio’ di Collodi, avrò avuto sette, otto anni e da lì in poi non mi sono più fermata. La mia infanzia è stata accompagnata dai classici della letteratura per ragazzi, da ‘Le avventure di Tom Sawyer’ di Mark Twain, alla saga di ‘Piccole donne’ di Louisa May Alcott per citarne solo alcuni. Poi dopo tutta questa scorpacciata, sono passata ai classici per adulti, italiani e stranieri. Il mio genere preferito, però, è il thriller, ma non tutti gli autori mi intrigano. L’unico fantasy che ho letto e che ancora mi piace leggere è ‘La storia infinita’ di Michael Ende e, molto probabilmente, è il libro che ha tracciato il solco che poi ho seguito, anche se non ci sono né incantesimi né stregoni, ma è magia allo stato puro”.
    La collaborazione con la casa editrice Bookabook è costante e fatta di piccoli obiettivi e passi. La campagna è partita ed è ancora un Crowdfunding, anche se il primo goal è stato raggiunto e il romanzo ha ottenuto un seguito di lettori importante, tale da riuscire ad arrivare nelle librerie il prossimo giugno. Come funziona?  Bookabook è la prima casa editrice italiana che pubblica i libri attraverso il crowdfunding, mettendo i lettori al centro della vita del libro. La redazione opera una selezione qualitativa sui testi. Chi la supera lancia una campagna di crowdfunding con lo scopo di creare una comunità intorno al libro prima che sia pubblicato e di dare l’ultima parola ai lettori. I libri che raggiungono il goal attraversano le fasi di lavorazione editoriale e vengono pubblicati. Il lettore, dunque, è protagonista preordinando una copia, ma non solo: i sostenitori sono anche gli ambasciatori di una campagna e possono fare passaparola perché per Bookabook il passaparola è come un sasso lanciato nell’acqua, genera tanti cerchi concentrici che si allargano sempre di più.
    La scrittrice oltre ad un breve riassunto ed una più ampia anteprima che si trovano sul sito https://bookabook.it/libri/la-congiura-del-fidion/, per chiunque ha deciso di sostenerla in questa fase di lancio del libro, ha messo a disposizione le bozze non ancora editate (sulle quali sta già lavorando il team della Casa editrice). Un regalo per chi ha appoggiato il suo lavoro e il suo sogno che dura da quando era bambina.