• Home / CITTA / Catanzaro / Tavola rotonda di Federproprietà sul superbonus

    Tavola rotonda di Federproprietà sul superbonus

    La tavola rotonda “Superbonus, discutiamone insieme” organizzata da Federproprietà Calabria ha rappresentato un importante momento di informazione e riflessione sulle misure agevolative per rilanciare il settore dell’edilizia. L’iniziativa, promossa in collaborazione con l’Ordine degli architetti e dei commercialisti di Catanzaro ed alla quale ha aderito anche la Confartigianato provinciale, ha registrato la partecipazione di qualificati esperti del settore che si sono confrontati evidenziando le opportunità e le criticità del superbonus 110%, dell’ecobonus e del sismabonus.

    Il convegno, coordinato da Francesco Granato, vicepresidente nazionale di Federproprietà, alla presenza della presidente di Federproprietà Calabria Tommasina Lucchetti, si è articolato in due sessioni. La prima, alla quale hanno partecipato Fabio Borrello, presidente Coldiretti Catanzaro-Crotone-Vibo Valentia, Sergio Magarelli, direttore Banca d’Italia di Catanzaro, Gerlando Cuffaro, presidente Ordine degli ingegneri di Catanzaro, Rosa Maria Petitto, presidente Ordine dei commercialisti di Catanzaro, Luigi Alfieri, presidente Ance Catanzaro, ha messo in evidenza le responsabilità in capo ai professionisti ed il rapporto tra imprese e banche. La seconda sessione è stata dedicata al tema dello sviluppo e ha visto la partecipazione di Giuseppe Macrì, presidente Ordine degli architetti di Catanzaro, Vincenzo Agosto in rappresentanza dell’Ordine degli avvocati di Catanzaro, Daniele Maria Ciranni, presidente Comalca, e di Luciano Gigliotti, vicepresidente della Banca del Catanzarese.

    Grazie a questo evento Federproprietà, intercettando un bisogno della collettività, ha fatto chiarezza sui tanti dubbi dei cittadini ma anche dei professionisti del settore offrendo, nel contesto giuridico e fiscale, strumenti utili per interpretare correttamente le norme e per non lasciarsi abbindolare da pubblicità a volte fuorvianti.

    “Siamo estremamente soddisfatti per la riuscita della tavola rotonda – ha affermato Francesco Granato, vicepresidente nazionale di Federproprietà – grazie alla quale abbiamo avviato un proficuo dialogo con tutti i soggetti coinvolti nel sistema delle agevolazioni fiscali che rappresentano sicuramente un’opportunità per il settore edile, in crisi già da tempo e molto colpito anche dall’emergenza covid-19. Ci siamo accorti – ha sottolineato Granato – che su questo tema spesso vengono veicolate informazioni fuorvianti e non totalmente corrispondenti a verità, come ad esempio la gratuità della misura se non addirittura il paventato guadagno. I cittadini e le imprese necessitano di essere adeguatamente informati sul punto e questo convegno, arrivato a conclusione di un ciclo di seminari formativi, rappresenta il primo tassello di un’interlocuzione costante avviata con i protagonisti del settore”.

    Nell’ambito della tavola rotonda il tema delle agevolazioni fiscali è stato ampiamente trattato ed è stato collegato ad altre questioni rimaste irrisolte, come ad esempio i condoni edilizi, e alle prospettive per creare occupazione.

    “Grazie a questa iniziativa siamo riusciti, in maniera corale, a formulare alcune proposte molto interessanti che siamo certi possano essere di aiuto al settore pubblico e a quello privato. Al termine del convegno – ha dichiarato Granato – sono scaturite due iniziative. La prima si rivolge alle pubbliche amministrazioni, ed in particolare ai Comuni che sono rimasti “bloccati” sulle pratiche relative ai condoni e rischiano di rimanere immobilizzati per ancora molti anni, anche per via della mancanza di personale. Così come avvenuto già nel Comune di Reggio Calabria, che ha approvato apposita delibera, Federproprietà si propone di supportare i Comuni nella gestione dei condoni al fine di evadere nel più breve tempo possibile tutte le pratiche. La seconda proposta è scaturita a seguito dell’intervento del presidente del Comalca, Daniele Maria Ciranni, e consiste nella creazione e nella formazione della figura del project manager delle misure agevolative del superbonus 110%, dell’ecobonus e del sismabonus, un professionista in grado di gestire ogni processo della pratica agevolativa e di prevedere eventuali criticità e problematiche future. Ci auguriamo che queste nostre proposte vengano prese in considerazione dalle autorità proposte.  Su questi temi  – ha concluso Granato – Federproprietà continuerà a dedicare grande attenzione, con particolare riferimento ai bisogni dei cittadini e delle imprese e a tutela della proprietà privata”.