• Home / CITTA / Catanzaro / Salone nautico Genova, per la Regione sei giorni di contatti ed opportunità

    Salone nautico Genova, per la Regione sei giorni di contatti ed opportunità

    Si è concluso il 60º Salone Nautico di Genova, al quale anche quest’anno la Regione Calabria ha partecipato raccogliendo contatti importanti dal punto di vista commerciale, a beneficio degli armatori calabresi e dei produttori di accessoristica che hanno esposto a Genova, sia da quello dello sviluppo del territorio, attraverso la promozione della rete dei porti turistici, delle varie anime della nautica calabrese (charter, circoli velici, scuole di surf) e della candidatura di Tropea a Città Italiana della Cultura 2022.

    Da Genova l’assessore al turismo della Regione Calabria, Fausto Orsomarso, ha annunciato che si terrà in Calabria lo Yacht Motor Show, il primo salone nautico dell’usato nel Sud Italia.

    “Siamo orgogliosi di portare nella nostra Terra, adesso più che mai pronta alle sfide, un evento di respiro internazionale, che darà prestigio e visibilità al mondo della nautica calabrese da diporto – ha detto Orsomarso -. Stiamo lavorando con il Salone Nautico di Genova per gemellare la nascente manifestazione calabrese con quella genovese, ormai consolidata nel panorama internazionale”.

    Dopo la fase di lockdown, la promozione della Regione Calabria oltre i confini è ripartita proprio dalla partecipazione al Salone Nautico di Genova, accogliendo le richieste delle imprese della nautica calabrese, spesso leader del mercato e ad armi pari con competitori internazionali. Un settore che impiega centinaia di addetti e crea opportunità di lavoro per migliaia di persone nell’indotto.

    “Con la nostra presenza a Genova – ha evidenziato infine l’assessore Orsomarso- abbiamo inteso consolidare questo mercato, non solo mettendo in mostra le migliori produzioni della nostra cantieristica, ma anche per far conoscere ai diportisti di tutta Italia, e non solo, l’offerta della portualità calabrese, sulla quale siamo impegnati sia per il miglioramento dei servizi, sia per aggiungere nuovi porti alla rete di quelli esistenti”.