• Home / CITTA / Catanzaro / Morte Jole Santelli – Le reazioni nel mondo della politica

    Morte Jole Santelli – Le reazioni nel mondo della politica

    Lutto nella politica. Appresa la notizia, molti gli attestati di cordoglio per la prematura scomparsa della Santelli che ha colpito la nostra Regione, stanno arrivando in queste ore da tutto il mondo della politica. Si stringono così alla Calabria, i presidenti delle altre regioni, sindaci, parlamentari e politici.

    Speranza, grande dolore per la sua scomparsa

    “Esprimo grandissimo dolore per la scomparsa della Presidente Jole Santelli. Fino a ieri pomeriggio abbiamo lavorato sulle misure per difendere la Calabria dal Covid-19”. Così il ministro della Salute Roberto Speranza. “Sono vicino alla famiglia – aggiunge – e a tutta la comunità regionale”.

    Berlusconi, lascia vuoto incolmabile in nostre anime

    “Con profonda costernazione apprendo la tragica notizia della prematura scomparsa di Jole Santelli. Nessuna parola è adeguata ad esprimere il mio dolore e quello di tutti noi di Forza Italia. Jole lascia davvero un vuoto incolmabile nelle nostre anime”. Così il Presidente di Forza Italia, Silvio Berlusconi, rende omaggio a Jole Santelli. “Era un’amica sincera, intelligente, leale, era una donna appassionata, una combattente tenace. Mi è stata vicina anche nei momenti più difficili. Non aveva paura di nulla, neppure della malattia e della sofferenza. Come pochi altri – prosegue Berlusconi – aveva saputo mettere nell’impegno politico generosità, intelligenza, cultura, aveva affrontato senza esitare sfide difficili in Parlamento, al Governo, in Forza Italia, fino all’ultima bella battaglia che l’aveva portata alla Presidenza della sua Regione. Jole rappresentava la speranza del riscatto di una terra che amava appassionatamente, l’idea di un Mezzogiorno che ha in sé stesso la dignità e la forza di essere protagonista del futuro, di guardare all’Europa e al mondo. Ai suoi cari, a tutti coloro che l’hanno conosciuta, stimata, amata voglio esprimere il mio cordoglio più sentito e più profondo. Il loro dolore è anche il mio”.

    Di Maio, una notizia che sconvolge tutti

    “Una notizia che sconvolge tutti. La morte di Jole Santelli, eletta meno di un anno fa presidente della Regione Calabria, ci rattrista profondamente. La mia vicinanza alla sua famiglia, ai suoi cari, a chi l’ha sempre amata e la amerà per sempre”. Lo ha scritto su Twitter il ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

    Lamorgese, costante riferimento per le istituzioni

    “Ho appreso con grandissimo dolore la notizia della prematura scomparsa dell’Presidente Jole Santelli. In questo periodo di intenso impegno al vertice della Regione Calabria, il Presidente Santelli ha rappresentato un costante punto di riferimento per tutte le istituzioni dello Stato. Voglio rappresentare alla sua famiglia, al Presidente di Forza Italia e alle istituzioni regionali e locali calabresi le mie condoglianze unite a quelle di tutte le componenti dell’Amministrazione dell’Interno”. Lo ha dichiarato il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese.

    Carfagna, Jole mancherà a tutti

    “Sono vicina alla famiglia di Jole Santelli, una collega, un’amica, prematuramente scomparsa questa notte. Quello per la sua perdita è un dolore che ci accomuna tutti. La dedizione, il coraggio, l’amore per la sua terra, l’avevano portata ad essere la prima donna presidente della Regione Calabria. Mancherà ai suoi cari, mancherà a tutti noi, ma soprattutto mancherà a tutti i calabresi. Addio Jole”. Lo dichiara Mara Carfagna, vicepresidente della Camera e deputata di Forza Italia.

    Salvini, Calabria e Italia ti abbracciano

    “Andarsene a soli 51 anni, dopo aver lavorato per la tua gente, con il sorriso, fino a poche ore fa. La Calabria e l’Italia ti abbracciano Jole, una preghiera per te e un pensiero alla tua famiglia, ai tuoi amici e a tutta la tua comunità. Buon viaggio cara Jole”. Lo scrive il leader della Lega, Matteo Salvini.

     

    Zingaretti, donna tenace e appassionata

    “La scomparsa di Jole Santelli ci ha colpito e addolorato. Era una donna tenace e appassionata, che ha combattuto a lungo. Alla sua famiglia e alla comunità che rappresentava, a tutti i suoi concittadini, vanno il nostro pensiero e la vicinanza dei Democratici”. Lo scrive su Facebook il segretario del Pd, Nicola Zingaretti.

    Barbanti: Grave perdita umana e politica

    “Durante l’esperienza condivisa nella scorsa Legislatura alla Camera dei Deputati, sebbene su posizioni diverse, ci confrontavamo spesso sulla situazione della nostra regione. Da 10 anni lottava quotidianamente con la malattia, ma lo ha fatto sempre con riservatezza e mai sottraendosi al lavoro. A prescindere dalle posizioni politiche, nessuno può smentire il fatto che Iole Santelli fosse una combattente. Le mie più sentite condoglianze alla famiglia ed ai suoi cari”.

    Graziano: donna delle istituzioni, cordoglio di tutto il Pd

    “A nome mio e di tutta la comunità del Partito democratico della Calabria esprimo il più sentito cordoglio ai familiari di Jole Santelli”. Lo dichiara il commissario regionale del Partito democratico della Calabria Stefano Graziano: “Rendiamo omaggio a una donna delle istituzioni, che nonostante combattesse da tempo contro il male del secolo aveva scelto di continuare a lavorare per i suoi concittadini e per la sua regione. Che la terra le sia lieve”.

    Serracchiani, scompare donna forte e gentile

    “Era una donna forte e determinata dai modi sempre gentili, la sua scomparsa prematura è una perdita che mi colpisce e addolora”. Così la presidente della commissione Lavoro della Camera, Debora Serracchiani, alla notizia della scomparsa di Jole Santelli, presidente della Regione Calabria. “Esprimendo sincero cordoglio alla famiglia e ai colleghi – prosegue Serracchiani – la ricordiamo per il suo indefesso impegno in politica che l’ha portata a una delle massime soddisfazioni, essere presidente della propria Regione”.

    Schifani: per me una figlia, FI perde grande donna

    “Scompare una persona che per me era una figlia. Ha mosso i suoi primi passi nel nostro gruppo al senato all’interno dell’ufficio legislativo che dirigevo. La avevo reclutata perché era brillante, preparata, coraggiosa e garantista. Da quella esperienza, il suo passo in politica e’ stato naturale e quasi dovuto. Con Jole il partito perde un pezzo pregiato, io perdo un pezzo di me stesso. Un grande bacio, grande donna”. Lo dichiara il senatore e ex Presidente del Senato Renato Schifani.

    Calderoli, perdo un’amica e una combattente come me

    “La notizia della scomparsa dell’amica Jole Santelli mi lascia senza fiato. Per sette anni ho combattuto ogni giorno la battaglia contro un tumore, tra operazioni e terapie, per cui ho provato sulla mia pelle cosa significhi convivere con il dolore e la paura. Andare comunque avanti, nel proprio lavoro: anche Jole come me lo faceva da anni e anche lei riusciva a lavorare con il massimo impegno, con la massima passione e la massima professionalità, anche con il sorriso, prima da deputato e in quest’ultimo anno da governatore della sua amata Calabria. Era una combattente, lo dimostrava ogni giorno, con coraggio, orgoglio e dignità. Amava la sua Regione e i suoi concittadini, amava il suo incarico da governatore per le responsabilità che comportava, stava dimostrando ogni giorno con i risultati concreti l’importanza del suo lavoro da presidente. Perdiamo una grande donna e un bravo amministratore, perdo un’amica giovane, che resterà un esempio per tutti e lascerà un grande vuoto a livello umano e a livello politico. Una preghiera per Jole e per la sua famiglia”. Lo dichiara Roberto Calderoli, vice presidente del Senato

    Morra, condoglianze alla famiglia

    “Sincere condoglianze per la scomparsa della presidente Jole Santelli arrivano dal presidente della Commissione parlamentare antimafia, Nicola Morra, “condoglianze che rivolgo ai suoi cari e ai suoi familiari. È una notizia che mi rammarica e mi rattrista profondamente”.

    Cordoglio dei 5 Stelle, “Ricorderemo lo spirito combattivo”

    “Ci addolora la scomparsa prematura della presidente della Regione Calabria, Jole Santelli, cha stava con forza e coraggio stava lottando contro un brutto male”. Lo affermano, in una nota, i parlamentari M5S Francesco Sapia, Giuseppe d’Ippolito e Paolo Parentela, che aggiungono: “Davanti alla notizia, che tocca nel profondo la Calabria e la politica italiana, ogni parola può essere inadeguata, insufficiente. Esprimiamo la nostra vicinanza e il nostro affetto ai familiari, ai collaboratori e a tutte le persone vicine alla presidente”. “Ricorderemo – concludono i parlamentari M5S – lo spirito combattivo, esemplare, con cui la presidente Santelli ha affrontato la sua vicenda personale”.

    Gelmini: increduli, senza parole, ciao Jole

    “Non ci sono parole per descrivere il nostro stato d’animo. Se ne è andata una grande donna, una grande amica, una collega preziosa, un punto di riferimento importante per Forza Italia, una figura che ha lavorato tutta la vita per la Calabria e per il Mezzogiorno del nostro Paese, la prima presidente donna della sua Regione, una combattente. Siamo increduli, costernati. La nostra comunità si stringe alla famiglia e a tutti i cittadini calabresi. Il gruppo Forza Italia Camera esprime sincero cordoglio. Ciao Jole, mancherai”. Lo afferma in una nota Mariastella Gelmini, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati.

     

    Orrico: Ora è il momento del silenzio

    “Jole Santelli, presidente della Regione Calabria, se n’è andata questa notte. Sono enormemente dispiaciuta per questa perdita, una notizia che non avremmo mai voluto apprendere”. Lo scrive in un post su Facebook il sottosegretario di Stato ai Beni e alle attività culturali Anna Laura Orrico. “Rivestire un ruolo istituzionale così alto – dice Orrico- a latitudini particolarmente difficili come quelle della nostra terra non è una cosa semplice. Soprattutto se sei donna, soprattutto se sei la prima donna a farlo. Per questo ho sempre ammirato, e rispettato, il suo coraggio nell’affrontare le difficoltà di un incarico probante, e sfiancante, nonostante le condizioni di salute non fossero delle migliori. Ora è il momento del silenzio che si deve al grave lutto. Il mio pensiero – conclude l’unico esponente calabrese di governo- corre ai familiari ed agli affetti di Jole Santelli. I calabresi, in questa triste occasione tutti uniti, vi sono vicini”.

    Dieni (M5S): Notizia che lascia sgomenti e increduli

    “Esprimo il più profondo cordoglio per la scomparsa della presidente della Regione Calabria Jole Santelli. La sua morte è una notizia che lascia sgomenti e increduli. È stata una donna forte e coraggiosa, sempre fedele alle sue idee e dal percorso politico coerente. La Calabria perde una guida autorevole. Sono vicina alla sua famiglia e a tutti coloro che le volevano bene e la stimavano”. Così la deputata del Movimento 5 stelle Federica Dieni.

    Lega Calabria: Addio Jole, l’Italia piange il primo presidente donna del Sud

    “È un momento di forte dolore e sconforto per tutto noi, per il nostro partito, per la Calabria e l’Italia intera. Siamo onorati di aver sostenuto la prima presidente donna del Sud, e non dimenticheremo il suo impegno e sacrificio. Addio Jole, è stato un onore. Ci mancherai”. La Lega Calabria ricorda così la Presedente Santelli.

    Monsignor Bertolone: Profonda tristezza di fronte a una vita strappata così presto alla terra

    “La notizia della prematura scomparsa della Presidente della Regione Calabria, on.le Iole Santelli, addolora profondamente tutti i calabresi e suscita un sentimento di profonda tristezza di fronte a una vita strappata così presto alla terra. I Vescovi calabresi manifestano il loro cordoglio ed esprimono le più sentite condoglianze ai familiari, parenti ed amici, accompagnate dalla preghiera di suffragio perché Dio, per intercessione della Beata Vergine Maria ottenga alla carissima Jole di contemplare la luce del Volto di Cristo e irradiarla sul volto di chi l’ha amata e apprezzata e continua ad amarla nell’orizzonte del Risorto che vince la morte”. Queste le parole di monsignor Vincenzo Bertolone, arcivescovo metropolita di Catanzaro-Squillace e presidente Cec.

    Scomparsa presidente Santelli, il cordoglio del consigliere regionale Pd Libero Notarangelo

      “La prematura, inaspettata, scomparsa della presidente della Regione Calabria, Jole Santelli, ci lascia – senza ipocrisia – senza parole. Davanti alla solennità della morte non ci sono steccati ideologici, divergenze politiche, sterili discussioni sul modo di governare la nostra regione che amava moltissimo”. E’ quanto afferma il consigliere regionale del Pd, Libero Notarangelo.

    “La presidente Santelli ha saputo trasformare in vitalità incosciente il dolore, e in coraggio la pressione e la preoccupazione per un percorso in salita, complicato dalle incognite della malattia che ha combattuto fino alla fine – ha detto ancora Notarangelo – ha sfidato la sorte con il sorriso. Alla famiglia prima di tutto, che amava tanto e dalla quale era amatissima, la più sincera vicinanza”.

    Rifondazione Comunista esprime cordoglio per la scomparsa della presidente Santelli

     

    Il Partito della Rifondazione Comunista della Calabria esprime profondo cordoglio per la scomparsa della Presidente della Regione Jole Santelli.

    Il Segretario Regionale Pino Scarpelli, a nome di tutta la Segreteria Regionale, esprime le più sentite condoglianze alla famiglia e ai suoi cari in questo momento di lutto.

    Il cordoglio dei Segretari generali di Cgil, Cisl e Uil Calabria

    «Esprimiamo il nostro cordoglio – dichiarano in una nota i Segretari generali di Cgil, Cisl e Uil Calabria Angelo Sposato, Tonino Russo e Santo Biondo – per la scomparsa della Presidente della Giunta regionale Jole Santelli, donna dinamica e appassionata all’esperienza politica che da diversi anni la vedeva protagonista.

    La ricordiamo oggi soprattutto per la scelta di impegnarsi in modo prioritario per la sua terra, la Calabria, terra difficile e complicata.

    Ai suoi familiari e alle persone che le erano vicine porgiamo, a nome delle nostre organizzazioni sindacali, le più sentite condoglianze».

    Mamone (Unsic): “Donna leale, coerente e aperta”

    “L’improvvisa scomparsa a soli 51 anni della presidente della Regione Calabria, Jole Santelli, ci priva umanamente, professionalmente e politicamente di una donna di valore, che nei pochi mesi al vertice della Regione ha saputo dimostrare le sue qualità con scelte dettate dal buon senso e dalla lungimiranza, specie nell’affrontare l’emergenza del Covid-19 – scrive Domenico Mamone, calabrese, presidente dell’Unsic.“Ne voglio ricordare la passione per la gente e per la politica, figlia di un professore di filosofia e nipote di Giacomo Mancini – continua Mamone. “Ma anche la condivisione del valore della famiglia, prima di tre sorelle a cui era molto legata e la prestigiosa carriera universitaria e politica.

    Per descriversi aveva scelto tre aggettivi: leale, coerente e aperta. Sulla lealtà ricordava che, a differenza della fedeltà che equivale a dire sempre di sì a prescindere , le persone leali sanno dire di no e io le preferisco.

    Sottoscriviamo i tre aggettivi. La Calabria e l’Italia intera perde una donna di assoluto valore”.

    Morte presidente Santelli, il cordoglio di Unindustria Calabria

    Il presidente di Unindustria Calabria, Aldo Ferrara, insieme ai colleghi presidenti delle articolazioni territoriali provinciali Fortunato Amarelli, Rocco Colacchio, Mario Spanò e Domenico Vecchio, il presidente di Ance Calabria Giovan Battista Perciaccante insieme ai colleghi presidenti delle articolazioni territoriali provinciali Luigi Alfieri, Gaetano Macrì, Giovanni Mazzei e Francesco Siclari, il vicepresidente nazionale Natale Mazzuca, la presidente regionale del gruppo Giovani Imprenditori Marella Burza, il presidente di Piccola industria regionale Daniele Diano e gli organismi direttivi tutti esprimono profondo cordoglio per la morte della presidente della Regione Calabria, Jole Santelli.

    Prima presidente donna della Calabria, Santelli ha lavorato alacremente per il rilancio della nostra terra dimostrando grandi capacità di ascolto e di programmazione. Figura carismatica e forte dal carattere combattivo e determinato che l’ha portata ad affermarsi anche a livello nazionale con prestigiosi e autorevoli incarichi, quali quello di sottosegretaria di Stato al Ministero della giustizia, nonché di sottosegretaria al Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

    Dal momento della sua elezione a presidente della Calabria, ha svolto il suo incarico con grande impegno ,dedizione e sensibilità. Non da ultimo si ricorda il grande sforzo della presidente Santelli a sostegno dell’imprenditoria calabrese con la stipula del protocollo per lo sviluppo dell’economia.

    La notizia di oggi lascia in tutti noi un grande vuoto. Alla famiglia della presidente, Unindustria Calabria esprime le più sincere condoglianze

    Il cordoglio di Confesercenti per la morte della Presidente Santelli 

    La Calabria ha perso la sua Presidente.

    Stanotte è mancata Jole Santelli.
    Al di là delle idee politiche di ognuno e dell’apprezzamento o delle critiche sul suo operato come Governatrice, credo che tutti gli debbano riconoscere l’enorme coraggio dimostrato, la coerenza delle convinzioni che quand’anche “scomode” ha sempre rivendicato e l’amore sincero per la sua terra.
    Giungano da parte di Confesercenti Reggio Calabria le più sentite e sincere condoglianze alla famiglia.

    Claudio Aloisio

    Presidente Confesercenti Reggio Calabria

    Il cordoglio dell’On. Flora Sculco
    Sono addolorata per la morte di una giovane donna calabrese, una donna
    che ha lottato contro la malattia e che ha comunque lavorato e si è
    impegnata in politica.
    La Calabria oggi piange la sua presidente, la prima presidente donna
    della Regione che, con il suo entusiasmo, dava un senso diverso alla
    politica.
    Al di là dell’appartenenza politica Jole Santelli è stata una donna
    caparbia e forte.
    Stavamo imparando a conoscerci e al di là della differenza dei ruoli e
    delle appartenenze, era nata quella complicità tipicamente femminile.
    Oggi posso dire, con la tristezza nel cuore che la nostra Calabria ha
    perso una grande donna.
    On. Flora Sculco

     

    Savaglio: «Ha illuminato la Calabria come una cometa»
    «Oggi la Calabria ha perso una vera leader, una donna che, passo dopo passo, stava rivoluzionando l’intera regione. Mi piaceva tutto quello che stava facendo, ma proprio tutto. E lo faceva a una velocità vertiginosa, si faceva davvero fatica a starle dietro. È stata come una cometa, che ha illuminato per poco tempo il nostro cielo buio. Ci aveva fatto capire che era lecito sognare, puntare in alto. Invece se n’è andata all’improvviso, proprio come fanno le comete. Era la persona che questa regione aspettava da tempo, una visionaria. E ora siamo orfani, Jole ci ha lasciati soli. È un giorno triste per tutti».Così l’assessore della Regione Calabria Sandra Savaglio.

     

     

    Laura Castelli, Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze:

    “Provo un forte dolore per la scomparsa di Jole Santelli, amica prima di tutto. Una donna energica e determinata, che da pochi mesi era alla guida della “sua” Calabria, una terra che non ha mai dimenticato durante l’impegno politico. Ai suoi familiari le mie più sentite condoglianze. Lasci un grande vuoto Jole”.

     

    Il cordoglio del deputato Pd Antonio Viscomi

    “Senza parole. Attonito per la morte improvvisa, inaspettata, dolorosa di Jole Santelli. Incapace di immaginare nella fredda immobilità della morte la sua gioiosa vitalità e il suo sorriso, sempre capace di trasformare l’agire politico in un incontro tra persone. E’ sempre stato così: in Parlamento, al Ministero, al Comune e da ultimo in Regione. Pronta ad ascoltare e a ricercare soluzioni quanto più condivise possibili, attenta al merito delle persone e sempre ancorata ai valori solidi della democrazia liberale. Ora è il momento di stringersi al dolore della sua famiglia, alla quale esprimo il più sentito cordoglio”.  Così Antonio Viscomi, deputato calabrese del Partito Democratico, appresa la notizia della morte di Jole Santelli, Presidente della Regione Calabria.
    Klaus Davi: “Immensa perdita per terra già martoriata”
    «La morte della presidente della Calabria Jole Santelli è una perdita immensa. Il suo impegno politico ma anche nella società civile per le donne è stato acclarato e continuo in tutti questi lunghissimi anni. Era un politico vero, legato al proprio territorio da un affetto profondissimo, amata dal popolo Calabrese, rispettata e sempre attenta alle esigenze delle donne. Questa morte, apparentemente avvenuta in solitudine, lascia veramente l’amaro in bocca. Colpisce naturalmente in primis i familiari e chi era vicino a Jole ma colpisce anche tutti coloro che stimavano il suo operato e l’apprezzavano, a prescindere dal credo politico. In una terra, la Calabria, dove lo Stato spesso è solo una comparsa, dove imperano le massomafie anche nelle istituzioni facendo il bello e il cattivo tempo, lei era riuscita a portare una luce. Una luce che per esempio si era fatta molto viva durante la gestione magistrale di tutta la vicenda del lockdown. Perdiamo un grandissimo politico e perdiamo una grandissima donna». Lo ha dichiarato il giornalista e massmediologo Klaus Davi.
    Di Natale: “Sono addolorato”

    E’ una tragedia. Ho appreso della prematura scomparsa della Governatrice, Jole Santelli. Si tratta di una notizia che mi rattrista tantissimo. Dinnanzi a tanto dolore, ogni considerazione è fine a se stessa. Ogni parola risulta essere, al momento, superflua. Ricordo i tanti scambi di opinioni tra noi. Resterà impressa nella mia mente l’immagine di una donna forte e determinata, nonostante tutto.
    Alla famiglia Santelli, ai parenti, porgo le mie più sentite condoglianze.
    Graziano Di Natale.
    Segretario Questore Dell’assemblea regionale.

     

    Morte Santelli, Statti: “Esempio di determinazione nel portare avanti le sue idee”

    “La notizia della scomparsa improvvisa della presidente della Regione Jole Santelli ci addolora e getta un velo di tristezza su tutti i calabresi”. Così Alberto Statti, presidente di Confagricoltura Calabria. “Ci ha colpito – aggiunge – il modo con il quale lei ha affrontato la sua malattia, il coraggio che ha dimostrato in ogni circostanza e la determinazione a proseguire la sua attività politica nonostante tutto”.
    “Avevamo iniziato assieme al suo esecutivo – afferma ancora Statti – un percorso che stava per dare ossigeno alle imprese agricole colpite dalla crisi economica legata all’emergenza Coronavirus. Anche in questo modo aveva dimostrato la sua voglia di impegnarsi per la crescita della Calabria”. “Tutto il mondo agricolo e non solo – conclude Statti – è vicino ai familiari per l’enorme perdita subita”.
    Tallini: ““Un destino crudele ha fermato per sempre il coraggio, la passione e il sorriso di Jole”“Un destino crudele ha fermato per sempre il coraggio, la passione e il sorriso di Jole Santelli, la prima donna nella storia chiamata a governare la Calabria. Voleva essere – questo il ricordo del presidente del Consiglio regionale della Calabria, Domenico Tallini-, il sole di questa terra che amava smisuratamente, al punto da sfidare anche le avversità più dure. Jole non sarà una meteora, il suo nome, resterà scolpito nella storia recente della nostra regione come esempio di donna coraggiosa e lungimirante che sognava una Calabria dai mille colori. Ciao Jole”.

     

    Il cordoglio di Nicola Irto per la scomparsa di Jole Santelli

    “E’ un momento di profonda commozione e di grande dolore per tutta la Calabria. Siamo tutti sconvolti e provati sul piano umano”. Lo afferma il consigliere regionale calabrese Nicola Irto (Pd) apprendendo della scomparsa della governatrice calabrese. Irto aggiunge: “La presidente Jole Santelli non stava bene ma ha lottato fino all’ultimo, con grandissima dignità e coraggio, contro un destino avverso che ha affrontato a viso aperto. Il suo modo di affrontare la malattia, reagendo e combattendo, è stato un grande esempio. Adesso non ci sono parole. Solo rispetto, silenzio e dolore. Addio Jole, la terra ti sia lieve”.

     

    Renzi, una grande combattente

    “Un pensiero commosso in memoria della Presidente Jole Santelli, una donna che ha dimostrato di esser una grande combattente. Le mie condoglianze più sentite alla famiglia, agli amici ed ai suoi colleghi di Forza Italia”. Così il segretario di Italia Viva, Matteo Renzi ricorda Jole Santelli su Facebook.

    Arruzzolo (Fi) ricorda Jole Santelli: “Figura di riferimento della vita politica regionale, si è sempre spesa per la sua terra con entusiasmo e passione”

    “Profondamente sconvolto e addolorato dalla prematura scomparsa della presidente della Giunta regionale della Calabria Jole Santelli, esprimo sentimenti di cordoglio e profonda vicinanza ai familiari in questo tristissimo momento”.

    Così il consigliere regionale Giovanni Arruzzolo (Forza Italia), appresa la notizia della morte dell’on. Jole Santelli.

    “Tenace e combattiva, Jole Santelli ha affrontato la malattia con grande coraggio e determinazione, le stesse che hanno caratterizzato il suo impegno politico sin dagli esordi. Figura di riferimento della vita politica regionale – sottolinea Arruzzolo – ha ricoperto ruoli prestigiosi anche a livello nazionale. Brillante avvocato ed esponente di primo piano di Forza Italia, fu convinta interprete dei valori del partito azzurro che ha sempre saputo incarnare nel suo agire politico. La ricorderemo anche per l’amore per la sua terra per la quale si è sempre spesa con entusiasmo e passione”.

     

     

     

     

    GOLFO, ‘PERDO UN’AMICA E LA CALABRIA UNA GOVERNATRICE CORAGGIOSA E DETERMINATA’

    ”Sono profondamente addolorata per la scomparsa di un’amica, una donna delle istituzioni coraggiosa e determinata, una calabrese come me profondamente legata alla sua terra e che fino all’ultimo ha scelto di spendere tutte le energie per la sua rinascita” Così Lella Golfo, Presidente della Fondazione Marisa Bellisario e già parlamentare calabrese.

    “Con Jole – continua Golfo – abbiamo trascorso cinque anni in Parlamento e insieme ci siamo battute per la nostra Regione. Ho festeggiato la sua elezione, prima donna alla guida della Regione Calabria e sono felice che un tale primato aiuti a ricordarla per la donna caparbia, intelligente e generosa che era. Con lei perdo un’amica e la Calabria perde una governatrice che ha investito tutte la sua vita e la sua carriera politica per far sì che la sua Regione diventasse protagonista di un meritato sviluppo. Ci mancherà”.

    FRANCESCO PITARO: “ADDIO ALL’ON. JOLE SANTELLI” 

    “Esprimo sentimenti di sincero cordoglio per la morte della Presidente della Regione. Mi spiace profondamente. Le parole dinanzi alla morte valgono niente. Ma una cosa voglio dirla, sulla scorta delle interlocuzioni che ho avuto con lei e per averla vista, nonostante la sofferenza che si portava dentro, disponibile all’ascolto, affabile e sorridente: l’on. Jole Santelli ha affrontato la malattia con un coraggio e una tenacia davvero encomiabili. Ha reagito al dolore a testa alta difendendo strenuamente il diritto alla vita”.

     

     Graziano (Presidente dell’UDC in Consiglio regionale): “SANTELLI HA INSEGNATO A NON ARRENDERSI MAI “

    «Donna piena di valori, Presidente pervicace. La Calabria, oggi, non perde solo la sua guida politica ma anche una dei suoi giovani figli che ha creduto fino all’ultimo che un sud migliore possa esistere. E questo non solo a parole. Fino a ieri l’abbiamo vista lavorare tra le sue carte, sulla quella sua scrivania in Regione, piena di impegni, di progetti e di sogni da realizzare per la sua terra e insieme ad una squadra che sin dall’inizio dell’azione di governo ha voluto sempre partecipe e attenta attorno a sé. Proprio in questi giorni discutevamo delle prossime sfide che avremmo dovuto affrontare: le tante iniziative per dare la possibilità ai giovani di continuare a credere nella Calabria; l’eterna vertenza della sanità e dei suoi decennali problemi; i nuovi progetti per creare sviluppo e futuro a questa regione. Stanotte, con la sua dipartita improvvisa, è come se si fosse spento un interruttore che ci ha lasciati tutti al buio. Ora toccherà a noi, a chi ti l’ha conosciuta e apprezzata come donna, come personalità di governo e rappresentante delle istituzioni, far sì che i tanti semi gettati da Jole nella sua terra di Calabria crescano e si moltiplicano. E siamo certi che è questo che lei vorrebbe».Così il Presidente dell’UDC in Consiglio regionale, Giuseppe Graziano, a nome del Gruppo consiliare regionale.

     

    D’Ippolito: “Ci addolora la scomparsa prematura della presidente della Regione Calabria, Jole Santelli”

    “Ci addolora la scomparsa prematura della presidente della Regione Calabria, Jole Santelli, cha stava con forza e coraggio lottando contro un brutto male”. Questo il ricordo del deputato Giuseppe d’Ippolito – Davanti alla notizia, che tocca nel profondo la Calabria e la politica italiana, ogni parola può essere inadeguata, insufficiente. Esprimiamo la nostra vicinanza e il nostro affetto ai familiari, ai collaboratori e a tutte le persone vicine alla presidente. Ricorderemo lo spirito combattivo, esemplare, con cui la presidente Santelli ha affrontato la sua vicenda personale”.

    Unindustria Calabria: “Profondo cordoglio per la morte della presidente”

    Il presidente di Unindustria Calabria, Aldo Ferrara, insieme ai colleghi presidenti delle articolazioni territoriali provinciali Fortunato Amarelli, Rocco Colacchio, Mario Spanò e Domenico Vecchio, il presidente di Ance Calabria Giovan Battista Perciaccante insieme ai colleghi presidenti delle articolazioni territoriali provinciali Luigi Alfieri, Gaetano Macrì, Giovanni Mazzei e Francesco Siclari, il vicepresidente nazionale Natale Mazzuca, la presidente regionale del gruppo Giovani Imprenditori Marella Burza, il presidente di Piccola industria regionale Daniele Diano e gli organismi direttivi tutti “esprimono profondo cordoglio per la morte della presidente della Regione Calabria, Jole Santelli. Prima presidente donna della Calabria, Santelli ha lavorato alacremente per il rilancio della nostra terra dimostrando grandi capacità di ascolto e di programmazione. Figura carismatica e forte dal carattere combattivo e determinato che l’ha portata ad affermarsi anche a livello nazionale con prestigiosi e autorevoli incarichi, quali quello di sottosegretaria di Stato al Ministero della giustizia, nonché di sottosegretaria al Ministero del lavoro e delle politiche sociali. Dal momento della sua elezione a presidente della Calabria, ha svolto il suo incarico con grande impegno, dedizione e sensibilità. Non da ultimo si ricorda il grande sforzo della presidente Santelli a sostegno dell’imprenditoria calabrese con la stipula del protocollo per lo sviluppo dell’economia. La notizia di oggi lascia in tutti noi un grande vuoto. Alla famiglia della presidente, Unindustria Calabria esprime le più sincere condoglianze”.

     

    Abramo: “Gravissima perdita per la Calabria”

    “Sono sinceramente e profondamente addolorato: la scomparsa di Jole Santelli è una gravissima perdita per la Calabria”. Lo ha detto il sindaco e presidente della Provincia Sergio Abramo. “La conoscevo da tempo e da tempo eravamo amici, abbiamo condiviso tante battaglie politiche, per ultime le sfide che aveva messo davanti a noi amministratori l’emergenza coronavirus, affrontata dalla governatrice con un piglio sicuro ed efficacia produttiva”. “Proprio questo suo, purtroppo molto breve, periodo alla guida della Regione – ha aggiunto Abramo -, aveva fatto vedere in tutta evidenza le sue straordinarie capacità amministrative, non solo politiche. Seria, competente, incisiva, disponibile al dialogo e al confronto con i territori e i cittadini, Jole Santelli avrebbe continuato a svolgere un ottimo lavoro permettendo alla Calabria di rialzare la testa”. “In questo momento che ha lasciato tutti sgomenti – ha concluso il sindaco e presidente della Provincia – credo di poter rappresentare il sentimento di tutta la città e della provincia di Catanzaro inviando un abbraccio commosso alla famiglia Santelli. Jole ci mancherà, ma mancherà alla politica calabrese e alla Calabria intera”.

    Pappaterra (Arpacal): “Sconvolto e addolorato”

    “È una notizia che mi ha assolutamente sconvolto e sono molto addolorato, innanzitutto dal punto di vista umano; non è possibile che una giovane donna di 51 anni possa lasciarci in questa maniera”. È quanto dichiara in una nota il direttore generale dell’Arpacal, dr. Domenico Pappaterra, commentando la notizia della morte del presidente della Regione Calabria, on.le Jole Santelli. “Mi dispiace – afferma Pappaterra – anche per la nostra cara Calabria che Jole amava tanto, perché finalmente aveva trovato una guida motivata, appassionata e politicamente esperta per dare delle risposte a questa nostra terra sfortunata che tanto ha bisogno di aiuto, ma soprattutto ha bisogno di uomini e donne di grande volontà. Siamo entrati insieme in Parlamento nel 2001 e, sebbene fossimo in due aree politiche differenti , con posizioni parlamentari altrettanto differenti, la nostra amicizia si è sempre consolidata negli anni sulla base di un forte e reciproco rispetto , al punto tale che una volta eletta presidente della Regione Calabria , con il sottoscritto direttore generale dell’Arpacal nominato dalla precedente giunta 7 mesi prima, le presentai una relazione sulle mie attività nell’ente dando la mia disponibilità, qualora lei lo reputasse opportuno , di lasciare la strada ad altre scelte governative. Lei invece mi incoraggiò ad andare avanti nell’opera di riorganizzazione dell’agenzia ambientale calabrese, a dimostrazione di non avere paraocchi politici , di credere nella volontà delle persone e soprattutto avere una visione che prescindeva dall’appartenenza politico culturale”.

     

    Ferro: “Nel cuore di ciascuno resta vivo il suo sorriso”

    “Il suo amore per la Calabria sembrava essere più forte di ogni cosa. La sua volontà determinata di cambiare questa terra, di renderla protagonista, le ha consentito di sfidare la malattia, la sofferenza, la stanchezza. Con il sorriso, spesso con l’approccio ironico di chi ha il cuore sereno e le mani libere, sempre con la forza e il coraggio di una vera combattente. Nella politica e nella vita privata, se mai possono essere in qualche modo separate. Con Jole abbiamo condiviso tante battaglie politiche, sempre dalla stessa parte, ma per me è stata soprattutto un’amica. Abbiamo condiviso gioie e difficoltà, ed ho sempre ammirato la sua forza d’animo, la sua voglia di vivere, il suo essere autentica, libera, incurante dei giudizi e delle apparenze. Una donna che, nonostante tutto, ha voluto offrire tutta sé stessa, ogni sua energia, alla rinascita di questa nostra terra. Senza risparmiarsi mai. Il dolore è profondo, ma nel cuore di ciascuno resta vivo il suo sorriso, la gioia di un’ultima danza insieme alla sua gente”. Così l’on. Wanda Ferro, che rivolge la propria vicinanza, anche a nome di Fratelli d’Italia, ai familiari di Jole Santelli, alle sue amatissime sorelle, ai suoi adorati nipoti.

     Cirielli (FdI): “Perdo una vera amica, resterà nel cuore dei calabresi e di tutti noi”

     

    “Esprimo il mio cordoglio per la prematura scomparsa della presidente della Regione Calabria Jole Santelli. Perdo una vera amica. Ci conoscevamo da più di vent’anni, nel corso dei quali ho avuto la possibilità di conoscere ed apprezzare le sue grandi qualità umane, professionali e politiche”. Lo dichiara, in una nota, il Questore della Camera dei Deputati e presidente della Direzione Nazionale di Fratelli d’Italia Edmondo Cirielli: “Lo scorso anno, quando ricoprivo i ruoli di responsabile regionale delle liste di FdI e di commissario provinciale del partito a Reggio Calabria, non ho mai avuti dubbi sul fatto che sarebbe stata lei la candidata vincente del centrodestra alle elezioni regionali calabresi. E così è stato. Anche in condizioni di salute particolarmente difficili,  non si è mai tirata indietro ed ha sempre lavorato a testa alta per la sua comunità. La ricorderemo per il suo coraggio e la sua grande generosità. Un abbraccio commosso giunga alla sua famiglia e ai suoi cari. Jole resterà per sempre nel cuore dei calabresi e di tutti noi” conclude Cirielli.

     

     

    Cavallaro(Cisal): Momento triste per la politica italiana e calabrese

    “Esprimo un profondo cordoglio alla famiglia, al consiglio regionale, alla Calabria per la prematura scomparsa della Governatrice. Ci univa la passione viscerale per la nostra terra, per la quale combattevamo. Una donna forte, energica, libera, una protagonista della politica italiana. Mi lascia sgomento questa notizia, ho sempre apprezzato la sua visione razionale, costruttiva e quel modo deciso di porgere le sue tesi. Che dispiacere!” Così il segretario generale della Cisal, Francesco Cavallaro, ricordando la governatrice della Calabria Jole Santelli.

    Scomparsa pres. Santelli: Il cordoglio di Tassone (Pd)

     “La notizia della scomparsa di Jole Santelli lascia dolore e tristezza nei calabresi ed in tutti coloro che l’hanno conosciuta. Ai suoi familiari ed alle persone a lei vicine vanno le mie più sentite condoglianze”.

    Con queste parole, il consigliere regionale del Pd Luigi Tassone manifesta cordoglio per la morte della presidente della Regione che ricorda come “persona determinata e coraggiosa, pronta a portare fino in fondo le proprie battaglie. Ci ha diviso la visione politica – conclude – ma ci ha unito lo spirito di far crescere e cambiare la Calabria”.

    Oliverio: “Sinceramente dispiaciuto per la sua immatura perdita”

    Questa mattina appresa la notizia della morte della presidente Santelli, l’ex presidente della Regione Calabria Mario Oliverio ha contattato telefonicamente i familiari per esprimere il suo cordoglio e la sua vicinanza. “Di fronte a questa triste notizia – ha detto – non ci sono parole. Ho conosciuto Jole prima ancora che fosse eletta in Parlamento ed ho avuto modo di apprezzare le sue qualità umane e la sua combattività. Sono sinceramente dispiaciuto per la sua immatura perdita”.

    Il cordoglio del Sindaco Occhiuto: “Lutto cittadino e bandiere a mezz’asta”

    “La città di Cosenza è stata svegliata questa mattina da una terribile notizia: l’amica Jole Santelli, Presidente della Giunta regionale della Calabria, non è più. Siamo attoniti di fronte ad un evento così triste che ci lascia addolorati e senza parole. E’ difficile riordinare i pensieri in questo momento nel quale a prevalere sono i sentimenti del dolore e della costernazione”. “Jole – ha aggiunto il Sindaco Occhiuto – era prima d’ogni cosa un’amica alla quale ero legato da rapporti profondi. Avevo voluto a tutti i costi, nonostante i suoi molteplici impegni a Roma, averla con me in Giunta nella quale è stata anche con la carica di Vice Sindaco e di Assessore alla Cultura e agli eventi, alla promozione e valorizzazione del Centro storico e alle relazioni istituzionali con l’Unione Europea”. Negli anni in cui è stata al mio fianco, alla guida della città, ha dato un forte impulso alla crescita e allo sviluppo di Cosenza, soprattutto per ciò che attiene le attività culturali che si sono moltiplicate, mettendosi al servizio della comunità con grande impegno e sacrificio. Jole è stata – preferisco dire è – una donna tenace, volitiva, una grande combattente, con enormi qualità umane e con grandissime doti politiche. D’altra parte i numerosi incarichi di governo e la sua intensa attività di parlamentare lo testimoniano ampiamente. Qualità dimostrate anche da Presidente della Regione Calabria. Non si è risparmiata fino all’ultimo perché amava il suo lavoro, nel quale ha profuso tutte le sue inesauribili energie. Jole mancherà a tutti, a noi che le abbiamo voluto bene, a tutti i colleghi della Giunta che si uniscono al mio dolore, alla città di Cosenza e ai cosentini, all’Italia”. Il Sindaco Mario Occhiuto ha inviato un messaggio di cordoglio a tutti i familiari di Jole Santelli con un pensiero particolare alle sorelle Roberta e Paola. Il primo cittadino ha proclamato una giornata di lutto cittadino e ha disposto che su Piazza dei Bruzi, dal Palazzo di città, siano esposte le bandiere a mezz’asta.

    De Luca: “Cordoglio per scomparsa donna coraggiosa”

    “Esprimiamo il nostro più vivo cordoglio per la morte del presidente della Regione Calabria, Jole Santelli, una donna coraggiosa che ha saputo combattere fino in fondo la sua battaglia”. Lo scrive su Facebook il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, che testimonia inoltre la “vicinanza fraterna ai familiari, al Consiglio regionale e a tutti i cittadini della Calabria”.

    Sindaco Mascaro: “Calabria sappia raccogliere il suo testimone e lottare”  

    “A nome dell’Amministrazione Comunale e di tutta la comunità lametina, esprimo immenso ed infinito dolore per la prematura scomparsa della Presidente della Regione Calabria, Jole Santelli. Oggi la Calabria piange, insieme all’intera Nazione, una donna che ha saputo fino all’ultimo istante della vita esemplificare quanto l’amore per il proprio territorio possa essere più forte della malattia e più forte della umana sofferenza. Jole ha sino all’ultimo giorno lottato per la Calabria, discutendo con entusiasmo di ogni progetto che potesse aiutarla a fare decollare e ciò con ferma determinazione e senza timore alcuno. Ricordo l’entusiasmo con il quale accoglieva ogni proposta, ogni idea, ogni progetto che potesse ridare dignità alla Calabria; ricordo la Sua gioia nell’essere in prima linea a programmare e costruire il futuro di una terra tanto difficile quanto generosa; ricordo il Suo desiderio di ascoltare i progetti dei Sindaci, da Lei sempre considerati gli apostoli dei territori e le voci vere delle Comunità. Oggi, in tutti noi vi è sconforto e smarrimento per la perdita di una guida importante per l’intera regione in un momento di grande difficoltà ma rimane l’indelebile insegnamento a non arrendersi mai, a vivere la vita ogni giorno, affrontandone con coraggio ogni avversità. Resta anche l’immagine di una donna che ha amato la vita e la politica, che ha saputo coniugare determinazione ed ironia, che ha saputo sfidare luoghi comuni ed ipocrisie; resta l’immagine di un sorriso che illuminava gli eventi e smorzava le tensioni; resta il cammino politico di chi ha anteposto il servire la Comunità anche alla propria vita personale. Jole ha fortemente voluto trasmettere l’insegnamento che la malattia del corpo non deve far smettere di sognare e che le passioni per il bene comune allontanano ed oscurano le intime sofferenze. A tutti noi resta il ricordo di una sognatrice gioiosa e determinata, onesta e leale, concreta e risoluta. Giusto, ora, che l’intera Calabria sappia raccogliere il Suo testimone e lottare con il Suo dinamismo, la Sua determinazione, la Sua voglia di crescere e far crescere. Personalmente, porterò con me il Suo affetto ed il Suo sorriso ed i tanti momenti in cui assieme, pur a volte da separati schieramenti, abbiamo sempre sognato una Calabria diversa che, anche grazie al Suo operato, un giorno certamente ci sarà”.

    Mangialavori (Fi): “Calabria da oggi è più povera”

    “Jole Santelli, per tutti, era la parlamentare di lungo corso e, da pochi mesi, la governatrice della Calabria. Per me è sempre stata, semplicemente, Jole. Per i miei figli, l’affettuosa ‘zia Jole’. Era una donna meravigliosa, appassionata, combattiva, coinvolgente, una donna che credeva fortemente in tutto quello che faceva”. Lo afferma, in una dichiarazione, il senatore di Forza Italia, Giuseppe Mangialavori. “Ho il cuore spezzato. Ho perso un’amica vera – prosegue Mangialavori – dolce e determinata; capace, in un mondo declinato quasi sempre al maschile, di imporsi sulla scena politica con garbo e competenza, forte della robustezza delle sue idee. La Calabria, da oggi, è più povera. Lo è l’intero Paese. Addio, amica mia”.

    Morte Santelli, il cordoglio del consigliere Nicola Paris (Udc)

    Se ne è andata prematuramente una donna coraggiosa, che non ha avuto paura di affrontare un male subdolo che avrà pure intaccato il suo fisico ma non la sua mente e il suo cuore legato alla sua Calabria per la quale in questi anni, ha sempre lottato per un riscatto vero. La scomparsa del nostro Presidente Jole Santelli ci lascia sgomenti, è una perdita inaccettabile, un dolore che segna la nostra Regione, il Paese intero. Jole era una donna che amava la sua terra, sempre in prima linea, si è battuta per far rispettare i diritti di un Sud troppo spesso dimenticato e bistrattato. Nonostante la malattia, ha dimostrato in questi mesi da Governatrice, determinazione, passione, coraggio nonostante tutto e tutti. Jole era una “guerriera” tenace che non ha avuto paura di nulla, nemmeno della morte. Lascia un vuoto difficile da colmare ma il suo ricordo ci accompagnerà sempre.

    On. Nicola Paris

    Consigliere regionale

     
    Morte Santelli, Vono(Iv): reagito con fierezza alle aggressioni, donna tenace
    ” Una donna tenace, che ha saputo reggere l’impegno di gestire una regione come la nostra, giorno per giorno, nonostante la malattia e le continue aggressioni che si sono susseguite ogni giorno. Il mio intervento in senato oggi va a te. Che la terra ti sia lieve.” Così la senatrice di Italia Viva Silvia Vono, intervenendo in aula a Palazzo Madama ricordando la governatrice della Calabria Jole Santelli.
    Il cordoglio del sindaco di Rende Manna. Indetto lutto cittadino per domani.

    “Ha amato la vita sino all’ultimo respiro e sino all’ultimo respiro ha creduto in una Calabria capace di riscrivere la propria storia”: così il sindaco di Rende Marcello Manna alla notizia della scomparsa della governatrice regionale Jole Santelli, venuta a mancare all’improvviso la scorsa notte.

    “Jole –ha proseguito il primo cittadino che ha dichiarato per domani il lutto cittadino e fatto porre le bandiere a mezz’asta dinanzi il municipio- non è più tra noi, ma il suo lascito sia monito alle generazioni future, a chi, come lei, si è sempre speso per il bene collettivo e per costruire un futuro più florido per la nostra terra. A lei mi legava una profonda amicizia e stima, nate, quando ancora avvocata, non aveva intrapreso la carriera politica”.

    “La nostra presidente è stata una donna competente e capace, simbolo di tenacia e impegno. Il suo credere fortemente nelle istituzioni, la sua esperienza parlamentare insieme all’essere legata alla sua terra, ha fatto sì che la questione meridionale sia ritornata ad essere tema centrale della politica nazionale ed europea. Con lei, in qualità di presidente dell’AIC e dell’ATO Cosenza ho avuto modo di toccare con mano la solidità del suo agire politico sempre volto all’innovazione e alla sostenibilità delle idee e alla valorizzazione del nostro patrimonio identitario, delle eccellenze e delle risorse che dobbiamo tutelare. Non disperdiamo, dunque, questo patrimonio, questo ultimo gesto d’amore: lavoriamo insieme per il bene della Calabria”, ha concluso Manna.

    Affettuosa, esuberante, piena di idee e soprattutto vitale! So che è contenta Iole e la voglio ricordare con una frase di Emma Goldman, “Se non posso ballare, allora non è la mia rivoluzione”, ha aggiunto l’assessora Marta Petrusewicz.

    Morte Santelli, Parente(Iv): dispiacere enorme
    ” Si è battuta con il sorriso e con forza per tante battaglie, anche contro questa. Un risveglio amaro e commosso. Donna forte e determinata che ha dimostrato sempre un amore autentico per la sua terra e la sua gente. Il mio cordoglio alla famiglia e alle istituzioni calabresi.” Così su twitter la senatrice di Italia Viva e Presidente della Commissione permanente di igiene e sanità di palazzo Madama, Annamaria Parente, ricordando la governatrice della Calabria Jole Santelli.   

     

    “Il dolore impedisce di esprimere a parole quanto sgomento abbia suscitato in noi tutti la notizia della scomparsa della presidente della Regione Jole Santelli, una giovane donna che aveva assunto con coraggio e determinazione il gravoso compito che i calabresi le avevano affidato e il cui nome resterà certamente nella storia di questa regione”.

     

    Il ricordo di Anastasi (capogruppo “Io resto in Calabria)

    È quanto dichiara Marcello Anastasi, capogruppo di “Io resto in Calabria” in Consiglio regionale che aggiunge: “A nome mio e del gruppo che rappresento esprimo profondo cordoglio e sincera vicinanza ai suoi familiari. La Calabria perde la sua guida, una figura importantissima che si è sempre contraddistinta per il rispetto e la lealtà istituzionale. E’ dunque necessario che tutte le forze politiche comprendano quanto sia difficile il periodo che abbiamo davanti e si impegnino affinché sia contraddistinto dalla pacificazione sociale e dal lavoro improntato esclusivamente ad affrontare i tanti problemi che quotidianamente gravano sui cittadini”.

    Scomparsa Santelli, il cordoglio del sindaco di Isola Capo Rizzuto Maria Grazia Vittimberga

    E’ sconvolgente quanto appreso oggi dagli organi di stampa, la morte della presidente Jole Santelli ci lascia senza parole. Solo qualche giorno fa ci siamo recati in regione per risolvere alcune problematiche legate al nostro territorio, incrociando per un breve saluto anche la presidente Santelli che ci ha accolto con il solito sorriso.Davanti la morte non esistono colori politici, oggi è scomparsa una giovane donna di appena 51 anni, piena di vita che ha lottato fino all’ultimo con il sorriso: noi, nel nostro piccolo, non possiamo fare altro che stringerci a questo forte dolore che ha colpito l’intera regione.A nome mio e dell’intera amministrazione comunale porgo le più sentite condoglianze ai familiari e agli amici più stretti.

    Riposa in Pace Jole!

    Il Sindaco

    Maria Grazia Vittimberga

    Ultimo: “Ha fatto la differenza”

    “Ci sono persone che fanno la differenza che hanno qualcosa in più. Lei era una di queste.” “Con Jole Santelli ho visto l’amore alto, grande per la Calabria, per il popolo calabrese. L’ho visto portato nella politica, che è costruzione, inclusione, fratellanza. La porto nel cuore. Per me è stato un grande onore. Per me queste cose non muoiono mai.” Così Sergio De Caprio, alias capitano Ultimo, assessore all’ambiente della Regione Calabria, voluto da Jole Santelli, poco fa su Rai Radio1 al Gr1 delle 13.00 intervistato da Valeria Volatile. Ancora, sul suo incarico alla regione: “Una scelta decisa, a cui ho aderito con passione, con consapevolezza e con determinazione. E insieme credo che in questi pochi mesi abbiamo messo le basi per creare una grande Calabria: per dare un riscatto, una possibilità.” Infine, ancora sulla governatrice: “Ci sono persone che fanno la differenza che hanno qualcosa in più. Lei era una di queste”.

    Numerosi i presidenti delle Regioni italiane che hanno commentato la scomparsa di Jole Santelli. «Resto sconvolto dalla notizia della scomparsa di Jole Santelli, presidentessa della Regione Calabria. Jole era energia, determinazione, amore per sua terra che amministrava con passione. Ci mancherà», afferma il governatore del Veneto, Luca Zaia.. «La Sardegna intera si stringe al popolo calabrese e ai familiari della presidente per questa dolorosa perdita», il commento di Christian Solinas, presidente della Sardegna. Molto commosso anche il governatore della Puglia Michele Emiliano: «Abbiamo lavorato fianco a fianco in tutti questi mesi. Ci siamo conosciuti, stimati. Abbiamo collaborato sempre. E siamo diventati amici. Dalla Puglia ci uniamo alla Calabria e ci stringiamo alla tua famiglia, ai tuoi cari, a tutta la tua comunità».

    Protezione Civile: “Sempre attenta a nostre tematiche”

    Il Capo Dipartimento della Protezione Civile, Angelo Borrelli, esprime profondo cordoglio per la scomparsa della Presidente della Regione Calabria Jole Santelli. “Seppur per pochi mesi alla guida della regione, la Presidente Santelli si è sempre dimostrata attenta e disponibile alle tematiche di Protezione Civile, senza mai dimenticare il volontariato regionale. A nome di tutto il Servizio Nazionale di Protezione Civile esprimo le più sentite condoglianze ai suoi familiari e a quanti hanno lavorato con lei in questi mesi.”

    Francesco Aiello: “Con lei rapporto franco e cordiale”

    “Con tristezza ho appreso della prematura morte di Jole Santelli. L’ho conosciuta durante la campagna elettorale delle regionali 2020 e, sebbene avessimo un’idea diversa sullo sviluppo della Calabria, il nostro rapporto è stato franco e cordiale. Porgo sentite condoglianze alla famiglia e a quanti l’hanno conosciuta”. Lo afferma, in una nota, Francesco Aiello, ordinario di Politica economica all’Università della Calabria e candidato alla presidenza della Regione per il Movimento 5 stelle nelle elezioni regionali del gennaio scorso.

    DemA Calabria: “Avversari ma mai nemici”

    “Abbiamo appreso con costernazione la notizia della scomparsa della Presidente della Giunta Regionale Jole Santelli, stroncata da un malore a soli 51 anni. Nonostante le distanze politiche abbiamo sempre mantenuto un senso del rispetto reciproco che ci ha visti avversari ma mai nemici, e in questo triste momento crediamo che sia necessario rispettare la scomparsa di una donna ha avuto comunque un ruolo importante nella politica della nostra regione”. Così i dirigenti ed i militanti di demA Calabria esprimono, in una nota, “vicinanza e cordoglio alla famiglia di Jole Santelli, cui va il massimo sostegno – affermano – in questo momento di dolore e di tristezza”.

    Donne in Campo-Cia: “Forte senso delle istituzioni”

    “Donna di coraggio e passione, è stata esemplare per il suo forte senso delle istituzioni che aveva dimostrato sin dalla sua elezione, ricoprendo il ruolo di governatore con responsabilità e dignità”. E’ quanto dichiara la presidente di Donne in Campo, l’Associazione al femminile di Cia-Agricoltori Italiani, Pina Terenzi, che si unisce al lutto della Regione Calabria per l’improvvisa e prematura morte della presidente Jole Santelli. “Lascia dietro di sé – precisa Terenzi – l’importanza della pluralità e dell’inclusione di genere nei luoghi di governo del Paese”.

    Questo il messaggio di cordoglio rivolto alla famiglia di Iole Santelli da parte dei dirigenti e di tutto il personale del Consiglio regionale della Calabria.

    “Persone come la nostra Presidente non si scordano mai. Possiamo  perdere la presenza, la voce, ma non l’esempio che ci ha lasciato e ciò che abbiamo appreso. Esprimiamo le più sentite condoglianze a tutti i familiari della nostra presidente Iole Santelli”.  

    SICLARI: JOLE SANTELLI LASCIA LA NOSTRA CALABRIA PROTAGONISTA

    La notizia della scomparsa della cara Jole ci lascia sgomento e dispiacere profondi. In poco tempo ha reso la Calabria Protagonista così come era il suo sogno ed il solenne impegno preso con i calabresi in campagna elettorale. Se ne va una grande donna di squadra, pronta sempre a spendersi in prima persona per mantenere l’unità e la compattezza del partito di Forza Italia e della coalizione di centrodestra. Ogni calabrese, grazie a lei, ha riscoperto l’orgoglio dell’identità e dell’appartenenza. Purtroppo non è riuscita a completare il programma elettorale che ci avrebbe consegnato una Calabria migliore e protagonista sullo scenario nazionale ed europeo.

    Ha dimostrato di essere una vera combattente, lavorando a favore della Calabeia senza perdere un attimo di tempo. Adesso la Calabria avrà una combattente in più che affiancherà ed aiuterà i calabresi in ogni momento della loro giornata. Ha così mestamente concluso il senatore azzurro.

    L’U.Di.Con. Calabria esprime il proprio cordoglio per la scomparsa delle Presidente della Regione
    “La morte della Presidente della Regione Calabria, Jole Santelli, lascia un enorme vuoto nella nostra regione. L’U.Di.Con. Regionale Calabria esprime tutta la vicinanza a tutti i cari dell’On. Santelli – così il Commissario Regionale dell’Associazione dei Consumatori, Nico Iamundo, in una nota stampa per esprimere la sua personale commozione – una notizia che ha sconvolto il mondo della politica e dell’associazionismo di tutta la regione Calabria e di tutta la Nazione, una perdita improvvisa che causerà un vuoto incolmabile nella realtà in cui operava e nei cuori di chi collaborava con Lei. Col suo esempio di vita e di lotta, la prima Presidente donna della Calabria ci lascia un’importante eredità da proteggere e portare avanti: la sua bruciante passione, la sua innata curiosità, il suo indomabile spirito combattivo devono essere i fari che dovranno illuminare il cammino di chi dovrà proseguire nel suo incarico. Sicuramente la Calabria ed i calabresi saranno più soli, senza di Lei, ma quello che l’On. Santelli ha rappresentato è qui per restare – continua Iamundo – i valori più nobili della politica, incarnati nell’agire pubblico quanto in quello privato, hanno sempre primeggiato in ogni discussione e dibattito che la vedevano coinvolta, sempre in prima linea, e da lì bisogna ripartire per onorare la memoria della Presidente. Ha guidato la Calabria in questi pochi mesi, mirando alla conservazione, alla promozione del patrimonio storico e morale della nostra regione. Ci uniamo – conclude il Commissario Regionale U.Di.Con. Calabria – alla enorme sofferenza dei familiari e dei tantissimi amici che, ancora increduli come noi, in queste ore stanno affollando i social con messaggi di cordoglio e vicinanza ai parenti, ricordando che per tutta la vita l’On. Santelli è stata sempre in prima linea in favore della sua amata Calabria, senza risparmiarsi, e lo ha sempre fatto con amore ed entusiasmo”.


    Galati : “Profonda commozione per la scomparsa di Jole Santelli”

    “La scomparsa di Jole Santelli mi sconvolge e rattrista profondamente.  Una donna tenace e caparbia. Jole fino alla fine è  riuscita a coniugare  profondo senso del dovere, passione e spirito di servizio verso la politica e anche in questo suo ultimo percorso istituzionale  una forte  sensibilità verso i problemi della Calabria”

    Il mio personale rapporto con Jole nasce fin dagli anni universitari  ed è proseguito con la comune passione per la politica. Molti i punti di incontro e tante le battaglie comuni in Parlamento in favore del Sud e della Calabria ma anche punti di vista e posizioni diverse rappresentate sempre e comunque con equilibrio e rispetto reciproco ”.

    Così l’ex deputato Giuseppe Galati  che aggiunge  “la prematura scomparsa di Jole lascia un vuoto profondo ma soprattutto un insegnamento e una testimonianza di coraggio. Mi stringo alla sua famiglia, alle sorelle Paola e Roberta ed ai suoi tanto amati nipoti in questo momento di grande dolore, consapevole del fatto che – conclude – ciò che ha lasciato Jole costituirà un dono per ciascuno di noi”. On. Avv. Giuseppe Galati

     

    Il Consigliere Regionale Pietro  Molinaro sulla scomparsa della Presidente Santelli

    Addio Presidente, il Tuo ricordo, le idee e la Tua generosità rimarranno indimenticabili.

    l cuore è pieno di tristezza, ma anche di profonda gratitudine. La tua presidenza è stata breve ma intensa! Un soffio, un sorriso, una corsa.

    Le più sentite condoglianze alla famiglia.

    Presidente della commissione anti ‘ndrangheta Antonio De Caprio: «Addio ad una donna valorosa che amava la Calabria»

    «Con la scomparsa di Jole perdo un’amica leale, un’amica vera. Una persona straordinaria, che ha saputo trasmettere a tutti i calabresi una voglia di vivere che traspariva da ogni sua parola, da ogni suo gesto. Nel cuore conserverò per sempre momenti indimenticabili della mia vita e del tratto di strada che ho percorso insieme a lei. Ci legava da anni una stima reciproca ed un affetto sincero. Ha saputo darmi, e dare a tutti noi, un insegnamento grande: per cambiare in meglio bisogna lottare, lottare sempre. Come hai fatto tu, cara Jole. La tua battaglia con la malattia non l’hai persa, l’hai stravinta nell’esempio che ci hai lasciato, con la tua voglia di vivere e di sorridere davanti ad ogni avversità. Di questo ne farò, ne faremo, grande tesoro. Ciao presidente».

    Antonio De Caprio

    Consigliere regionale