• Home / CALABRIA / Agriturismi, Parentela (M5S) chiede a Santelli e Gallo di “Abolire la tassa di concessione”

    Agriturismi, Parentela (M5S) chiede a Santelli e Gallo di “Abolire la tassa di concessione”

    «La Regione Calabria abolisca l’illegittima tassa di concessione che ancora pretende dagli agriturismi. Chiedo all’assessore regionale Gianluca Gallo di attivarsi in questo senso, fiducioso che sappia raccogliere il mio invito». Lo afferma Paolo Parentela, deputato M5S della commissione Agricoltura, che aveva già denunciato il problema. «Accolgo positivamente – sottolinea il deputato del Movimento 5 Stelle – la recente, dichiarata intenzione dell’assessore regionale all’Agricoltura, Gianluca Gallo, di aggiornare la normativa sugli agriturismi. Prima di tutto, però, occorre intanto eliminare la tassa di concessione, che ad oggi costituisce un peso e un abuso nei confronti degli operatori del settore, su cui la Regione Calabria ha detto più volte di voler puntare». «Nel merito, nel maggio 2020 avevamo già interessato – ricorda il parlamentare – la presidente Jole Santelli, perché fosse finalmente cancellata questa tassa illegittima. Tuttavia, ad oggi non abbiamo avuto risposta né riscontro. Pertanto, ripropongo la questione anche alla presidente della Regione, confidando, stavolta, in un suo risoluto intervento. Il settore ricettivo – conclude Parentela – è in ginocchio, perciò l’amministrazione regionale ha il dovere di sopprimere tale ingiusto balzello. Continueremo a sostenere i titolari e i lavoratori degli agriturismi in questa sacrosanta battaglia».