• Home / CITTA / Catanzaro / Consegnati all’impresa aggiudicatrice i lavori del progetto finanziato al Consorzio di Bonifica Ionio Catanzarese sul risparmio idrico

    Consegnati all’impresa aggiudicatrice i lavori del progetto finanziato al Consorzio di Bonifica Ionio Catanzarese sul risparmio idrico

    “Grazie all’organizzazione degli Uffici Consortili e nonostante il
    recente periodo caratterizzato da mille difficoltà sono stati consegnati
    all’impresa aggiudicatrice ATI AC.MO. s.r.l. – Sandro Greco s.r.l., i
    lavori del progetto riguardante la sotto misura 4.3.1 investimenti in
    infrastrutture irrigue del Piano Nazionale di Sviluppo Rurale (PSRN)
    finanziato dal MIPAAF”. Così commenta con soddisfazione il presidente
    del Consorzio di Bonifica di Catanzaro Fabio Borrello dopo la
    conclusione di un iter lungo e complesso che testimonia la capacità
    progettuale del Consorzio di Bonifica. Il progetto ha come
    denominazione “Installazione apparecchi per il controllo e la
    regolazione della distribuzione idrica alle utenze irrigue dei
    comprensori Alli – Tacina e Alli – Copanello”. E’sicuramente – prosegue
    – una risposta concreta e utile alla sicurezza idrogeologica per i
    cittadini, all’agroalimentare del Made in Calabria e alla lotta e
    conseguenze ai cambiamenti climatici. Un servizio reale al territorio,
    alla sua economia e all’occupazione per una Calabria del fare bene!”
    Dopo una rigida valutazione, in tutta Italia, – ricorda Borrello – su 46
    progetti dichiarati ammissibili, 19 sono stati i progetti finanziati
    (quattro al sud) per i quali è arrivato il decreto. E’ un grande
    risultato ed motivo di grande soddisfazione per l’amministrazione
    consorziale – ribadisce – che ci porterà, nel corso dei prossimi anni,
    ad allargare la platea per l’irrigazione e quindi è una grande
    opportunità per il settore primario in una vasta area del nostro
    comprensorio. “Il risultato raggiunto, – continua il Presidente Borrello
    – il cui merito va alla struttura ed in particolare al Settore Progetti,
    ci consente di continuare sul percorso di trasformazione delle reti
    irrigue del nostro territorio che necessitano di continui ammodernamenti
    e potenziamento. La trasformazione irrigua infatti è lo strumento più
    efficace per dare una concreta risposta all’indispensabile bisogno di
    risparmio idrico, tema sempre più avvertito dai cittadini. I lavori
    consistono nella realizzazione di un sistema automatizzato per la
    distribuzione regolamentata delle acque irrigue; si prevede infatti
    l’installazione di apparecchiature per il controllo e la regolazione
    della distribuzione idrica alle utenze irrigue del comprensorio. Nello
    specifico il sistema permetterà di gestire e registrare in maniera
    automatica il processo di distribuzione delle acque irrigue agli utenti
    consentendo, tra l’altro, l’addebito all’utenza dell’acqua irrigua a
    volume. Un fattore rilevante è il coinvolgimento dell’utenza nella
    gestione del sistema di distribuzione. Il funzionamento prevede la
    fornitura a ciascun utente di una tessera di prelievo con la quale gli
    viene assegnata una determinata disponibilità di acqua e vengono
    contestualmente fissati determinati parametri che ne regolano il
    prelievo quali volume giornaliero erogabile, turni di prelievo o soglie
    massime disponibili. Importanti sono gli effetti positivi derivanti dal
    progetto: l’installazione di tali apparecchiature permetterà infatti,
    tra l’altro, di ottenere l’emersione dei prelievi non autorizzati e
    inoltre un utilizzo più razionale della risorsa, riducendo in maniera
    significativa i consumi. Da parte nostra – hanno dichiarato i
    rappresentati dell’Impresa aggiudicatrice – l’impegno è massimo per
    completare i lavori come da cronoprogramma. Amiamo questo territorio e
    vogliamo inaugurare al più presto l’ultima pietra, anzi, a dire la
    verità, l’installazione dell’ultimo contatore.