• Home / CITTA / Catanzaro / A Scolacium la formazione da Camera dei Berliner Philharmoniker

    A Scolacium la formazione da Camera dei Berliner Philharmoniker

    Dopo il successo della preview con il pianista persiano Ramin Bahrami e l’attore Francesco Colella, Armonie d’Arte Festival entra nel vivo della sua celebrazione ventennale e della sua programmazione. Martedì 18 agosto al Parco Archeologico Nazonale Scolacium di Borgia, alle ore 22, ci sarà un’eccellenza di prestigio assoluto: la Philharmonische Camerata, formazione da camera dei Berliner Philharmoniker, sviluppatasi in seno alla compagine filarmonica, proprio per combinare la piena sonorità sinfonica con la trasparenza e l’intimità camera-musicale, esplorando il rapporto tra individualità solista ed esecuzione di un ensemble totalmente omogeneo.

    Un debutto in Calabria ed esclusiva italiana per uno straordinario tributo alla tradizione musicale del Bel Paese, fortemente voluto del direttore artistico Chiara Giordano che, soprattutto con il nuovo sottotitolo che dal 2020 si aggiunge al nome del festival – Nuove Rotte Mediterranee – intende valorizzare a tutto campo il patrimonio artistico nel Paese nella dimensione internazionale e di ogni dialogo e interpretazione possibile.

    Di fatto, sarà un viaggio dal ‘700 al ‘900, raffinato ma anche di godibilissimo ascolto e con pagine celeberrime: due compositori, Vivaldi e Boccherini, oggi molto amati ma accomunati da un costante processo di rivalutazione nel tempo dopo un periodo di oblio di quasi 2 secoli, pur avendo creato le basi su cui è stata costruita la storia della musica nel Settecento; poi una chicca rara e assai poetica di Puccini – peraltro simbolico omaggio alle vittime del Covid – e un delicato Respighi nel solco dell’ italianità elegante.