• Home / CITTA / Catanzaro / Magna Graecia Film Festival – Parola d’ordine sicurezza: avviata collaborazione con il laboratorio analisi Ippocrate

    Magna Graecia Film Festival – Parola d’ordine sicurezza: avviata collaborazione con il laboratorio analisi Ippocrate

    Il Magna Graecia Film Festival a breve riporterà il grande cinema italiano ed internazionale a Catanzaro. La diciassettesima edizione della kermesse cinematografica, diretta da Gianvito Casadonte, arriva dopo il periodo di lockdown in un momento storico particolare legato all’emergenza covid-19.
    La parola d’ordine del MGFF 2020 è sicurezza che sarà garantita a tutti coloro che parteciperanno alla manifestazione grazie ad un importante collaborazione avviata con il Laboratorio Ippocrate di Catanzaro, struttura d’eccellenza nel campo delle analisi mediche, che sottoporrà a test sierologico tutti gli attori del festival.
     “In questo particolare periodo non si può e non si deve abbassare la guardia– dichiara il direttore artistico Gianvito Casadonte –, l’emergenza covid-19 ci deve fare assumere comportamenti consapevoli e responsabili per il bene di tutti. Il Magna Graecia Film Festival si svolgerà in totale sicurezza e per questa ragione abbiamo deciso di coinvolgere una struttura d’eccellenza del nostro territorio, dotata di strumentazioni all’avanguardia, per sottoporre tutti i nostri ospiti, ma anche tutti coloro che lavorano alla manifestazione, al test sierologico”.
    L’attendibilità del test sierologico è certificata, sul punto la direttrice sanitaria del Laboratorio Ippocrate, Flora De Nardo, afferma: “Il test di laboratorio da noi eseguito per la determinazione degli anticorpi totali rileva la presenza nel sangue degli anticorpi Sars-CoV-2 IgM e IgG, Covid-19. Il nostro analizzatore Atellica Solution può eseguire fino a 440 test all’ora e fornisce un risultato in soli 10 minuti. I dati hanno dimostrato una sensibilità del 100% e una specificità del 99,8%.Il test per gli anticorpi totali consente di identificare i pazienti che hanno sviluppato una risposta immunitaria che è indice di un’infezione recente o di una precedente esposizione. Rilevando la presenza degli anticorpi IgM e IgG – sottolinea De Nardo – il test fornisce un quadro clinico più chiaro per un periodo più lungo man mano che la malattia progredisce. Il test sierologico, nello specifico, rileva gli anticorpi verso una proteina chiave sulla superficie del virus, la proteina Spike, che lega il virus alle cellule con un determinato recettore umano trovato nei polmoni, nel cuore, negli altri organi e nei vasi sanguigni. Gli studi indicano che alcuni anticorpi neutralizzanti per la proteina Spike possono bloccare il legame al recettore di Sars-CoV-2, presumibilmente interferendo con la capacità del virus di penetrare e infettare le cellule umane. Numerosi potenziali vaccini in via di sviluppo includono infatti come target la proteina Spike”.
    La sicurezza sarà garantita ovviamente anche al pubblico che potrà godere delle varie iniziative organizzate nell’ambito del Magna Graecia Film Festival grazie all’applicazione di tutte le misure di contenimento e gestione del rischio, alla predisposizione di erogatori di prodotti disinfettanti e a costanti operazioni di sanificazione dell’area utilizzata per la manifestazione. Inoltre a breve sarà online la piattaforma attraverso la quale sarà possibile prenotare i biglietti per le serate in programma dall’1 all’8 agosto all’area porto di Catanzaro.