• Home / CALABRIA / La FIL richiede l’istituzione del Centro Unico di Spesa per le ASP territoriali e le Aziende Ospedaliere della Calabria

    La FIL richiede l’istituzione del Centro Unico di Spesa per le ASP territoriali e le Aziende Ospedaliere della Calabria

    Questa O.S. nei giorni scorsi, vista l’attuale emergenza sanitaria scatenata dalla pandemia da COVID 19, ha scritto alle autorità competenti per evidenziare come, proprio questa emergenza, abbia mostrato le lacune del SSN mettendo in risalto le difficoltà delle governance regionali soprattutto in materia di approvvigionamento delle attrezzature, beni e servizi necessarie ad affrontarla.

    Pertanto, prendendo ad esempio le Regioni come il Veneto (del. GR n.1940 del 27 Novembre 017) che, preventivamente, avevano centralizzato la spesa sanitaria, per addivenire ad una razionalizzazione della stessa, integrando e rendendo più efficienti i servizi sanitari, socio sanitari e tecnico amministrativi delle strutture sanitarie regionali, la FIL invitava l’Assemblea Regionale, in attesa dell’insediamento della Terza Commissione Sanità, a prendere in considerazione un percorso legislativo che porti a risultati similari.

    Gli effetti della razionalizzazione delle risorse in materia sanitaria che ne scaturirebbero sarebbero immediatamente apprezzabili: evidente risparmio su costi e tempistica delle procedure di acquisto.

    La sanità calabrese ha bisogno di un cambio di passo deciso e repentino e occorre, secondo noi, partire proprio togliendo al singolo dirigente la possibilità di coltivare “il proprio orticello” a discapito di tutta la collettività.

     

    Il Segretario Generale FIL/CNAL

    GIUSEPPE MARTORANO