• Home / CITTA / Catanzaro / I lavori stagionali scendono in piazza: domani il sit-in alla Cittadella regionale con le proposte da consegnare alla giunta Santelli

    I lavori stagionali scendono in piazza: domani il sit-in alla Cittadella regionale con le proposte da consegnare alla giunta Santelli

    Il mondo dei lavoratori stagionali è in mobilitazione in tutta Italia dallo scoppio della crisi del Covid-19, sia per le incertezze lavorative conseguenti alla situazione che non ha approntato un  meccanismo di “riconoscimento” adeguato ad assicurare oggi a tutti gli stagionali effettivi il bonus d’emergenza previsto dai decreti governativi.

    In Calabria manifestazioni pubbliche sono avvenute a Tropea e a Lamezia. Sulla scia di quello che sta accadendo nel resto del Paese, i diversi comitati spontanei di lavoratori stagionali sorti in queste settimane hanno deciso di coordinarsi tramite i lavoratori già organizzati nell’USB e proporre una piattaforma rivendicativa alla Regione Calabria.

    L’obiettivo è impostare delle misure volte alla promozione della regolarizzazione dei contratti e delle retribuzioni dei lavoratori stagionali attraverso un meccanismo di lotta alla povertà per mezzo di un bonus integrativo strutturale, a supporto dei lavoratori stagionali in stato di disoccupazione, anche titolari di sussidi di disoccupazione ed assegni sociali, che dovrebbe integrare il reddito.

    Stagionali che Non hanno percepito bonus da nessuno perché non disponevano di contratti – stagionai che NON percepiranno nulla in futuro perché NON hanno contratti.

    Su una platea di ristoranti, stabilimenti, balneari, alberghi ed attrazioni turistiche che supera solo sulla fascia tirrenica le 2500 aziende e circa 15 mila lavoratori che in precedenza trovavano soluzioni lavorative – ad oggi i contrati di lavoro si contano su una sola palmo della mano!!

     

    Domani nella proposta di emersione del lavoro nero e sostegno alla povertà, chiederemo un portale digitale presso la regione dove i lavoratori che sono stati impiegati o saranno impegnati, attraverso rapporti di lavoro in nero,  ad inizio attività lavorativa, autocertificheranno termini, modalità e località della prestazione.

     

     

    Le proposte saranno consegnate ufficialmente martedì 16 Giugno, nel corso di una manifestazione convocata sotto la cittadella della Regione Calabria alle ore 11, alla quale parteciperanno lavoratori stagionali provenienti da tutte le province della regione