• Home / CITTA / Catanzaro / Catanzaro: consegnati i lavori di manutenzione stradale della Sp 46

    Catanzaro: consegnati i lavori di manutenzione stradale della Sp 46

    L’Amministrazione provinciale di Catanzaro, guidata dal presidente Sergio Abramo, ha consegnato i lavori di manutenzione straordinaria della Sp 46, riguardanti l’arteria che collega il centro abitato di San Floro e l’area di Borgia e Girifalco con la vallata di Germaneto.

    Alla presenza del vicepresidente Antonio Montuoro, dei consiglieri provinciali Nicola Azzarito Cannella e Fernando Sinopoli, del rup Vincenzo Coppola, dei tecnici della Provincia e dell’impresa aggiudicataria dei lavori, si è discusso della particolare condizione orografica del tratto di strada che risulta composto da diversi tornanti e curve di piccolo raggio.

    “L’importanza di questi lavori – evidenziano i consiglieri – riguarda soprattutto il fatto che quella che sarà interessata dagli interventi di manutenzione straordinaria è l’unica strada di collegamento con l’area di Germaneto. Oggi la viabilità risulta compromessa in modo rilevante a causa del movimento del sottofondo stradale in diversi punti del tratto interessato”.

    Il progetto ha come primo obiettivo la messa in sicurezza del solido stradale, scongiurando l’isolamento del centro abitato.

    “Il versante attraversato dalla strada – si legge nel progetto – è interessato da un fenomeno franoso di scivolamento che coinvolge direttamente il solido stradale. Pertanto la strada è compromessa in diversi punti, tanto che ad oggi percorrerla presenta forti avvallamenti e ripetute asperità che condizionano direttamente il confort di guida, anzi in alcuni casi gli avvallamenti sono così pronunciati da arrecare grave disagio ai veicoli che percorrono quotidianamente questa arteria”.

    “Sono state eseguite indagini geologiche approfondite – spiegano il dirigente Floriano Siniscalco, il direttore dei lavori Raffaele Scalise e il rup Vincenzo Coppola – che ci hanno permesso di conoscere la natura del terreno e la conformazione degli stati sottostanti e poter quindi determinare le cause che hanno portato alla situazione attuale, provocando i vari dissesti presenti sul nastro stradale. La conformazione geologica è caratterizzata dalla presenza di sabbia limosa che poggia su un substrato di argilla. In presenza di eventi meteorologici, l’acqua gravitazionale penetra nella sabbia limosa fino a trovare il substrato argilloso e proprio in questo punto si verifica uno scivolamento delle parti superiori rispetto a quelle inferiori. Spostandosi il tratto superiore si sposta la strada che poggia su di esso. Il tratto di strada è caratterizzato da tale fenomeno in modo differente a seconda del punto in cui esso di trova rispetto agli strati su cui poggia. Particolare situazione di pericolo è presente nel tornante oggetto di grave dissesto a causa di una maggiore profondità della coltre argillosa rispetto al piano campagna. In questo punto infatti si verificano i maggiori spostamenti con danneggiamenti continui del piano stradale. Risulta, pertanto, di fondamentale importanza, almeno per mantenere lo stato attuale con maggiore sicurezza, la regimentazione delle acque di ruscellamento superficiali, in quanto queste da sole riescono ad innescare quei fenomeni di sifonamento tali da pregiudicare la stabilità della massicciata stradale”.

    “Ringraziamo – concludono i consiglieri provinciali – il dirigente del settore lavori pubblici e i tecnici della Provincia per il lavoro costante ed energico portato avanti dagli uffici. L’Amministrazione provinciale, sotto la guida del presidente Sergio Abramo, ha messo in campo numerosi lavori di messa in sicurezza delle strade provinciali, ma tantissimi altri sono in programma. Garantire una guida sicura è il minimo a cui è giusto badare”.