• Home / CITTA / Catanzaro / AMA Calabria, a Catanzaro la forza narrativa di Monica Guerritore

    AMA Calabria, a Catanzaro la forza narrativa di Monica Guerritore

    Quando la guida pericolosa viene postata sui social network le conseguenze negative dei comportamenti illegali e pericolosi si moltiplicano.
    Se ne sono resi conto due giovani incauti motociclisti di Cittanova che percorrevano le strade cittadine senza casco e, intercettati dalla Volante sono fuggiti attraverso un’isola pedonale, impedendo così ai poliziotti di raggiungerli. Non sapevano però, i due, che gli Agenti del Commissariato di P.S. di Cittanova li avevano riconosciuti, ed è bastata un po’ di ingegneria sociale per non avere alcun dubbio sulla loro identità: i ragazzi, infatti, pochi minuti dopo l’inseguimento hanno postato su Instagram un video che riprendeva la corsa della moto, con il titolo “MO MI TROVI” e corredato dalle emoticons di uno smile e due auto della Polizia.
    Tanto è servito agli Agenti della Polizia di Stato per rintracciarli: il motoveicolo è stato rinvenuto in un terreno adiacente all’abitazione di uno dei due, ed è risultato di proprietà della madre del ragazzo, privo di copertura assicurativa e non immatricolato, ed è stato sottoposto a sequestro.
    Nei confronti del conducente sono state elevate sanzioni per violazioni del codice della strada per un ammontare complessivo pari a 4000 euro.