• Home / CITTA / Catanzaro / Regionali, venerdì 3 gennaio 5 Stelle e Calabria Civica presentano il programma elettorale

    Regionali, venerdì 3 gennaio 5 Stelle e Calabria Civica presentano il programma elettorale

    «Venerdì 3 gennaio presenteremo a Catanzaro il nostro programma elettorale e ricorderemo le coraggiose e costanti battaglie del Movimento 5 Stelle sul territorio calabrese: per la legalità, il contrasto della ‘ndrangheta, la trasparenza e la pulizia dell’amministrazione pubblica a partire dalla Cittadella». Lo afferma, in una nota, il deputato M5S Paolo Parentela, coordinatore per la campagna elettorale del Movimento 5 Stelle relativa alle Regionali del prossimo 26 gennaio. «L’appuntamento – precisa il deputato – sarà alla Casa delle Culture di Catanzaro, alle ore 15,30. Durante l’iniziativa presenteremo anche tutti i candidati consiglieri regionali nelle liste del Movimento 5 Stelle e di Calabria Civica. L’occasione servirà a conoscere le nostre proposte di cambiamento reale della Regione Calabria e intanto le priorità cui intendiamo dedicarci nei primi mesi: sanità, lavoro, agevolazioni per le imprese, riforma della burocrazia regionale, anticorruzione, tutela dell’ambiente, sistema dei trasporti, valorizzazione della cultura e programmazione turistica sulla base delle specificità dei singoli territori». «Sarà il candidato governatore, Francesco Aiello, a sintetizzare – anticipa il parlamentare M5S – le linee del nostro programma per liberare la Calabria e il metodo, di aperta condivisione delle scelte, che intendiamo seguire. Rinunceremo, come abbiamo già detto, agli affidamenti diretti e renderemo pubblici e immediatamente consultabili tutti gli atti della Regione, finora addirittura, in alcuni casi, coperti da omissis. Le nostre credenziali – conclude Parentela – sono l’assoluta lontananza dal sistema dei partiti, la garanzia di libertà, competenza, indipendenza e autonomia dei candidati e tutto il patrimonio di esperienza che, grazie anche ai nostri esperti e al paziente lavoro svolto insieme a comitati, associazioni, cittadini e attivisti calabresi, abbiamo acquisito in settori chiave: tutela della salute, dell’ambiente e dei beni comuni».