• Home / CITTA / Catanzaro / Non è l’arena, furia Giletti contro Polimeni: ‘Pulitevi la bocca quando parlate di Gratteri, mi sono rotto le palle’

    Non è l’arena, furia Giletti contro Polimeni: ‘Pulitevi la bocca quando parlate di Gratteri, mi sono rotto le palle’

    La trasmissione Non é l’Arena di La 7, condotta da Massimo Giletti, ha dato spazio al caso Rimborsopoli avvenuto a Catanzaro.

    In particolare si è parlato di eventuali esempi che vengono dati ai calabresi, in una terra di difficile e complicata.

    Tra gli ospiti c’era il giovane presidente del Consiglio Comunale di Catanzaro Marco Polimeni, chiamato a dibattere su un’inchiesta che, al momento, vede coinvolti 29 consiglieri su 32.

    “Per me non c’è migliore esempio per un giovane calabrese del procuratore Gratteri che è un calabrese di Gerace e che fa un’opera meritoria”.

    Una frase apparentemente priva di criticità, quella pronunciata dal presidente del Consiglio Comunale di Catanzaro.

    Così ovvia che qualcuno da fuori inquadratura sottolinea: “Hai scoperto l’acqua calda”.

    Quello che, però, fa andare su tutte le furie Massimo Giletti è il sospetto che il suggerimento sia arrivato da qualcuno che è nella stessa stanza di Polimeni.

    Un po’ come se le parole non fossero state caratterizzate da sincerità.

    L’idea del conduttore è che qualcuno abbia voluto dire al giovane politico di utilizzare il nome del magistrato in maniera strumentale.

    “Chi è che gliel’ha detto? Lei – tuona Giletti –  ha guardato a destra della telecamera e qualcuno gliel’ha detto. Questo non lo accetto, io non lo accetto. Non esce da lei. Esce da un altro. Mi sono rotto le palle di questo tipo di politica. Lei deve chiedere scusa a Gratteri, perché non l’ha detto lei. Gliel’hanno suggerito. Si vergogni. Io l’ho trattata bene. Non sono un coglione io. Mi guardi in faccia. Chi gliel’ha detto? Sposta la telecamera.  Prima di parlare di Gratteri pulitevi la bocca e se non viene dal cuore… si vergogni. Non è una cosa sua. Apri l’inquadratura”.

    “Firmate, prendete i soldi e dice che lei non ha mai visto niente. Si vergogni, lei ha usato Gratteri” tuona ancora Giletti.

    “Non l’accetto, domani la querelo – risponde Polimeni – si agita e non ha nemmeno lucidità su ciò che dice. Lei si sta sostituendo alla magistratura, lei è un valente giornalista e non un giurista”.

    Ecco il video completo: