• Home / CITTA / Catanzaro / Inchiesta appalti pubblici – Il ruolo di Nicola Adamo

    Inchiesta appalti pubblici – Il ruolo di Nicola Adamo

    Nell’avviso di conclusione delle indagini relativo all’inchiesta su appalti pubblici, la Procura di Catanzaro delinea anche una sorta di “ripartizione dei ruoli”, a partire da quello di Adamo, che – scrivono gli investigatori – “in qualità di promotore e organizzatore supervisiona, coordina e dirige le attività dell’associazione, ancorché attualmente non ricoprente incarichi pubblici, cariche elettive… è il punto di riferimento costante per gli altri associati nonché elemento di raccordo tra esponenti politici, amministratori pubblici e imprenditori privati in ordine agli sviluppi delle più importanti gare pubbliche bandite dalla Regione, e determina le principali scelte politico amministrative regionali di interesse per l’associazione attraverso la propria esclusiva influenza sul presidente della Giunta Oliverio, del quale è consigliere di fatto e suggeritore delle principali strategie”.

    Per la Procura di Catanzaro, inoltre, Adamo “è in continuo e costante contatto con dirigenti e amministratori pubblici (in particolare Zinno e Lo Feudo) al fine di conoscere i dettagli delle procedure di gare pubbliche di interesse, indirizzare le determinazioni amministrative di merito, assicurare che le medesime gare pubbliche si sviluppino secondo i progetti dell’associazione, si attiva per far ottenere ai suoi uomini di fiducia la nomina in posti strategici delle amministrazioni pubbliche regionali e locali”.