• Home / CITTA / Catanzaro / La Calabria colpita da intensi temporali. Una famiglia dispersa nel lametino

    La Calabria colpita da intensi temporali. Una famiglia dispersa nel lametino

    Nelle scorse ore una forte ondata di maltempo ha investito la Calabria. I Vigili del fuoco, dal pomeriggio di ieri, sono impegnati in numerosi interventi di soccorso. Al confine tra le province di Catanzaro e Vibo Valentia, maggiormente interessate le zone delle Serre comprese tra San Vito sullo Ionio, Filadelfia, Polia, San Nicola da Crissa, Monterosso Calabro, Cortale, Maida, Chiaravalle Centrale, San Pietro a Maida, Simbario.

    Si sono perse le tracce dal tardo pomeriggio di ieri di una famiglia composta da una madre con i suoi due figli. La donna era a bordo della sua auto nella zona di San Pietro lametino, insieme ai due bambini quando è arrivato il forte temporale. Da allora è partita la macchina dei soccorsi che si è subito attivata per trovare la famiglia. Le ricerche sono effettuate da Polizia, Carabinieri, vigili del fuoco e Protezione Civile che hanno attivato tutti i mezzi possibili per ritrovarli.
    Colpita in modo molto pesante dal maltempo la piana di Gioia Tauro e Siderno nella provincia di Reggio Calabria. Forti temporali si sono registrati anche nel Crotonese, in particolar modo nelle zone tra i comuni di Strongoli e Cirò Marina.
    Nel Catanzarese, a Lamezia Terme le precipitazioni ed il forte vento hanno avuto gravi effetti.
    Numerosissime le richieste di soccorso pervenute alle sale operative dei vigili del fuoco dei cinque comandi della regione. Numerose le squadre di pompieri impegnate nel comprensorio lametino dove si è verificata, tra l’altro, l’esondazione del torrente Cantagalli: in alcuni quartieri gli abitanti si sono recati nei piani superiori degli stabili in quanto l’acqua ha raggiunto livelli di altezza tali da mettere a rischio l’incolumità delle vite umane.  Automobili sono rimaste rimaste bloccate anche sull’autostrada A2 del Mediterraneo.  Sulla strada provinciale Oppido-Ferrandino, nel Reggino, sono state soccorse dalle squadre dei vigili 10 vetture che erano state invase d’ acqua con persone bloccate all’interno, tra le quali una donna in gravidanza e bambini.

    Sedici persone sono state tratte in salvo dalla squadra dei Vigili del Fuoco  sulla ss18.

    Si tratta di due operai che erano rimasti bloccati in alcuni capannoni della zona ex sir, alcuni abitanti di Acconia di Curinga che si erano rifugiati sul tetto delle abitazioni ed altri che erano rimasti bloccati nelle autovetture. Queste persone sono state trasferite con mezzi Vf a Pizzo.