• Home / CITTA / Tropea celebra Dante nel VII centenario dalla morte

    Tropea celebra Dante nel VII centenario dalla morte

     

    Martedì 14 settembre ricadrà il settimo centenario dalla morte di Dante Alighieri, avvenuta nel 1321 durante l’esilio ravennate. Anche a Tropea, nel Borgo dei Borghi 2021, non potevano mancare le celebrazioni alla memoria del Sommo Poeta e Vate della Nazione, che dalla città tirrenica si uniranno in un comune senso di appartenenza culturale con tutte le iniziative in programma in Italia e nel mondo.

    L’associazione storico culturale Libertas col patrocinio del Comune di Tropea e in collaborazione con la Pro Loco cittadina e la Società Dante Alighieri, offrirà al pubblico una serata celebrativa nel centro storico tra i più belli d’Italia. L’epigrafe commemorativa di Dante Alighieri posta sull’Antico Sedile verrà illuminata per tutta la serata, mentre intorno a Largo Mercato (zona Tre Fontane) saranno disposti nove stendardi con i versi più celebri del genio fiorentino. Alle 20:30 nella suggestiva cornice di Largo Antico Sedile si darà il via alla serata culturale con il presidente della Libertas, Dario Godano, che racconterà al pubblico i legami tra Dante Alighieri e Tropea, in particolare la storia dei due codici danteschi trascritti dal notaio tropeano Pietro Campenni verso la fine del XIV secolo ad Isola d’Istria e a Portobuffolé. Seguiranno degli intermezzi musicali con arie di Luis Milan, Luis de Narváez e Francesco da Milano a cura del maestro Riccardo Medile e declamazioni di versi tratti dalla Vita Nuova e dalla Divina Commedia a cura di Francesca Medile e Lina Del Mastro.