• Home / CITTA / Rossano – Un’opera di Tordo a Magri, Azzinari e Stino

    Rossano – Un’opera di Tordo a Magri, Azzinari e Stino

    Pier Domenico Magri, Franco Azzinari, Gianni Stino: i tre maestri d’arte, testimonial della Biennale d’arte della Sibairitide 2017 in programma al Castello Ducale di Corigliano da Domenica 6 a Domenica 13 agosto prossimi, saranno premiati con le opere esclusive dal maestro orafo Domenico Tordo. Si tratta di una raccolta di tavole in argento sbalzate e dipinte a mano, realizzate dal giovane modellista traentino proprio per l’occasione della prestigiosa kermesse artistica. Ognuna raffigurerà un particolare semantico e significativo delle rispettive opere realizzate dai tre maestri. Ci sarà anche un premio speciale alla memoria del Cav. Giorgio Aversente che sarà consegnato alla famiglia dell’imprenditore, politico e cultore dell’arte, recentemente scomparso.

    La cerimonia di premiazione, alla quale prenderà parte anche il maestro Tordo, si terrà la prossima Domenica 6 Agosto, alle Ore 20.00, presso il Castello Ducale di Corigliano calabro proprio in occasione dell’apertura della Biennale della Sibaritide 2017.

    Si tratta di una delle più grandi e prestigiose rassegna di arte, culture e tendenze, organizzate nel territorio della Calabria settentrionale, promossa dal Centro studi artistici Segantini (Ce.S.A.S.) con la direzione artistica di Milena Crupi, maestro e critico d’arte, e con il patrocinio della Regione Calabria e dei Comuni di Corigliano calabro, Rossano e San Demetrio Corone. Oltre trenta tra pittori, scultori e modellatori dell’arte provenienti dall’intera Calabria e dal meridione con la partecipazione straordinaria, appunto, dei maestri Pierdomenico Magri, Gianni Strino e Franco Azzinnari, tra i principali geni artistici contemporanei le cui opere hanno trovato spazio, riconoscimento e apprezzamento della critica nelle più importanti collettive mondiali.

    Uno spazio speciale della collettiva, allestita nelle stanze dello splendido Mastio normanno, sarà dedicato proprio alle realizzazioni del maestro Tordo, tra i più importanti e riconosciuti modellatori orafi riproduttori delle Tavole del Codex Purpureus Rossanensis, gioiello artistico della Calabria e della Sibaritide che dal 2015 è ufficialmente iscritto al Memory of the World dell’Unesco. Nel suo corner Tordo esporrà, oltre alle Tavole del Codex, anche i gioielli più prestigiosi delle sue collezioni, come la Calabria nel Cuore e l’Italia nel Cuore, promossi sui più importanti carpet nazionali e le lastre realizzate con la tecnica dello sbalzo a mano dipinte con colori naturali.

    La mostra sarà aperta al pubblico tutti i giorni della settimana compresa tra domenica 6 e domenica 13 agosto 2016, dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 16.30 alle 20.30 (ingresso libero).