• Home / CALABRIA / Fondazione Natuzza Evolo – Il Vescovo revoca decreto di culto
    Fondazione di Natuzza

    Fondazione Natuzza Evolo – Il Vescovo revoca decreto di culto

    Il vescovo di Mileto-Nicotera-Tropea, Luigi Renzo ha revocato il decreto con cui, anni fa, l’allora vescovo, Domenico Cortese, della suddetta diocesi, aveva concesso la libertà di culto e di religione della Fondazione Natura Evolo. La decisione è stata presa dopo la scadenza dell’ultimatum imposto dal vescovo riguardo alla riforma dello Statuto della fondazione “Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime”. Ciò ha comportato la revoca immediata del decreto e, di conseguenza il divieto d i “organizzare, da oggi stesso, pubbliche attività,di qualsiasi natura, dentro e fuori la sede; di utilizzare per qualsiasi attività di pastorale e culto pubblico la chiesa Cuore Immacolato di Maria Rifugio delle Anime, non ancora consacrata; di raccogliere offerte in eventuali pubbliche celebrazioni liturgiche che, in ogni caso, dovranno organizzarsi solo ad opera della parrocchia Santa Maria degli Angeli di Paravati, unica ad essere titolata per attività di culto nel proprio territorio …”

    Con questa revoca, quindi, il vescovo impone l’obbligo di attenersi alle disposizioni vaticane atte a  proibire nelle chiese le celebrazioni di qualunque o i panegirici sui Servi di Dio, la cui santità di vita è tuttora soggetta a legittimo esame. Da ciò si evince un chiaro riferimento a Natuzza Evolo, di cui è ancora in corso la causa di canonizzazione. Tutti gli atti saranno trasmessi al Ministero dell’Interno per gli opportuni adempimenti civili.