• Home / CITTA / Reggio Calabria – Albero su Gazebo, Ripepi: “Tragedia sfiorata”

    Reggio Calabria – Albero su Gazebo, Ripepi: “Tragedia sfiorata”

    “Cadono gli alberi in via Marina, Tragedia sfiorata per la terza volta, i reggini rischiano la vita mentre passeggiano in via Marina, mentre l’amministrazione Falcomatà rimane sorda e muta”.
    Non ci sta Fratelli d’Italia alla situazione indecorosa in cui sta versando la città. “L’ultimo episodio, verificatosi prima dell’alba in Via Marina e che ha visto un grosso ramo schiantarsi sul Gazebo di un noto locale in pieno centro, meta preferita per tantissimi reggini e turisti, pone – si legge in una nota – una precisa riflessione sulle responsabilità che il caso richiede. Gli attivisti di Fratelli d’Italia, guidati dal consigliere comunale Massimo Ripepi, hanno dato vita ad un sit-in questa mattina presso la gelateria “Sottozero”, per manifestare la propria vicinanza al titolare, la cui attività imprenditoriale è stata bloccata dallo sfortunato episodio proprio nel periodo di alta stagione e con danno economico non indifferente, e per denunciare lo stato di incuria in cui versa il verde pubblico cittadino, disattenzionato da una amministrazione comunale totalmente ignara delle gravi criticità.
    “Siamo già al terzo albero venuto giù con danni ingenti e questa non può che dirsi emergenza! Dove sono finiti AVR e la convenzione con la Facoltà di Agraria della Mediterranea per la tutela del patrimonio arboreo? In questo momento la Via Marina andrebbe transennata e chiusa al pubblico perché c’è il grave rischio che chiunque possa rimanere ferito se l’area non viene messa immediatamente in sicurezza! Anche noi in questo momento stiamo rischiando la vita sotto questi alberi. ” – ha dichiarato Ripepi dopo il sopralluogo- “ Quale sarebbe il piano di questa amministrazione per risolvere il problema? Qui non ci si può sicuramente appigliare alle responsabilità degli amministratori precedenti. Reggio è allo stremo, qualunque criticità diventa un’ autentica emergenza per la popolazione e riduce sempre più il livello di vivibilità: pensiamo alla crisi idrica che in piena estate si è acuita, tra disagi enormi e pazienza all’osso! E’ sempre più palese che l’esecutivo cittadino è inadeguato e naviga a vista, senza progettualità e limitato anche nei più semplici provvedimenti di ordinaria amministrazione. ”
    Il consigliere Ripepi ha annunciato che presenterà via Pec una interrogazione al Sindaco, all’assessore all’Ambiente, al Prefetto e al Questore, per chiarire le responsabilità sull’accaduto e per sapere quali soluzioni verranno attuate. “E’ un problema di pubblica sicurezza e pretendiamo risposte veloci ed efficaci. La popolazione ha diritto di godere dei luoghi cittadini in totale serenità, una passeggiata non può trasformarsi in una puntata alla roulette russa, dove non si sa quale albero possa cedere da un momento all’altro!”.