• Home / CALABRIA / Migranti – Somala muore dopo il parto: era stata violentata in Libia

    Migranti – Somala muore dopo il parto: era stata violentata in Libia

    Una ragazza di 18 anni, di nazionalita’ somala, e’ morta nell’ospedale di Crotone dopo avere partorito una bambina che i medici sono riusciti a salvare malgrado sia nata fortemente prematura e pesi poco piu’ di un chilo. La gravidanza era frutto delle ripetute violenze sessuali che la giovane aveva subito in Libia prima di imbarcarsi per l’Italia. La storia della giovane e’ raccontata dal giornale online “crotonenews.com”. La ragazza era arrivata a Crotone il 28 giugno scorso con la nave “Bourbon Argos” di Medici senza frontiere, che l’aveva soccorsa insieme ad altri 600 migranti nel canale di Sicilia. Le condizioni della diciottenne erano apparse subito gravi e sono andate progressivamente peggiorando, tanto da rendere necessario il suo ricovero, dopo che e’ stata sottoposta a parto cesareo, nel reparto di rianimazione. Il pm della Procura di Crotone Gaetano Bono ha aperto un’inchiesta disponendo l’autopsia sul corpo della ragazza ed il sequestro della sua cartella clinica. Le indagini sono state delegate alla Squadra mobile.