• Home / CITTA / Catanzaro / Giustizia – Pg di Catanzaro Mazzotta: “La ‘ndrangheta può essere sconfitta”

    Giustizia – Pg di Catanzaro Mazzotta: “La ‘ndrangheta può essere sconfitta”

    “La ‘ndrangheta puo’ essere definitivamente sconfitta. Per questo mi appello ai calabresi affinche’ vincano l’omerta’ e scelgano di stare con lo Stato”. Lo ha detto il Procuratore generale di Catanzaro, Raffaele Mazzotta, che dopo oltre 45 anni di servizio lascia la magistratura per raggiunti limiti di eta’. Gia’ procuratore capo a Lamezia Terme e Crotone, Mazzotta vive sotto scorta dal 2002. “La magistratura – ha detto Mazzotta nel corso della cerimonia di commiato – e’ stata la mia vita. Le ho dedicato ogni mia energia e tutto il mio impegno. Per questo oggi, nella tristezza di dover lasciare, sento anche l’orgoglio e la soddisfazione per quanto ho fatto”. L’ormai ex procuratore generale, nel suo breve discorso, ha ringraziato i magistrati del distretto, il personale della polizia giudiziaria ed amministrativo e gli avvocati.

    L’invito rivolto da Mazzotta a tutti i presenti e’ stato quello di “operare nell’esclusivo interesse dei cittadini”. Il presidente della Corte d’appello, Domenico Introcaso, ha rilevato come “l’impegno, il rigore e l’equilibrio abbiano caratterizzato la carriera del procuratore Mazzotta”. Il Procuratore della Repubblica, Nicola Gratteri, ha ringraziato pubblicamente Mazzotta per “la sua vicinanza e per il suo impegno concreto nell’opera di ristrutturazione e di rilancio della Procura distrettuale di Catanzaro”. In rappresentanza del Csm era presente il consigliere Massimo Forciniti, mentre per l’avvocatura hanno preso la parola il presidente dell’Ordine, Giuseppe Iannello, e il presidente della Camera penale, Giuseppe Carvelli. Le funzioni di Procuratore generale, in attesa della nomina del nuovo titolare dell’ufficio, saranno svolte dall’Avvocato generale dello Stato, Beniamino Calabrese.