• Home / CITTA / Catona (RC) – Ponte Bolano insicuro. I cittadini: “Amministrazione assente”

    Catona (RC) – Ponte Bolano insicuro. I cittadini: “Amministrazione assente”

    di Grazia Candido – “Hanno eliminato le circoscrizioni e ora i cittadini oltre a non avere sul territorio alcun referente, non hanno amministratori in grado di risolvere i problemi”.
    Non le manda a dire l’ex vicepresidente dell’VIII circoscrizione Roberto Priore portavoce della comunità di Catona stanca di dover “subire l’indifferenza di un’Amministrazione comunale assente ed apatica ai problemi del territorio”. “Qualche settimana fa, nella zona Nord, tra Catona e Villa San Giovanni, un grosso incendio ha coinvolto alcune automobili sotto il ponte di Bolano sul fiume Catona, minando la stabilità del cavalcavia – ci racconta il signore Priore – Dopo l’intervento dei Vigili del fuoco, il ponte è stato chiuso al traffico ma il problema viario con annessi grovigli di macchine bloccate su quel tratto e, soprattutto, la sicurezza degli automobilisti non sono state assolutamente affrontate dall’Amministrazione tant’è che un cittadino ha scritto a mano un cartello che indicava la chiusura del ponte malamente transennato”.
    L’ex vicepresidente circoscrizionale mette in evidenza le enormi difficoltà che i residenti, le attività commerciali della zona, gli automobilisti che da Catona devono raggiungere Villa San Giovanni e viceversa, subiscono quotidianamente anche “perché si crea nell’imbocco, un imbuto che non consente un sicuro transito in quell’area adiacente al ponte”.
    “E poi, quando c’è il mercatino rionale la via è intransitabile – aggiunge ancora Priore – La gente è stanca, i locali rischiano di chiudere e nessun amministratore ci aiuta, nessuno ci ascolta, nessuno vive il territorio. Non si sono nemmeno preoccupati di mettere un’adeguata cartellonistica che segnali la chiusura del transito e la pericolosità del ponte né tantomeno si sono preoccupati di creare un piano viario soprattutto quando c’è la nota kermesse di Catona Teatro”.
    Il consigliere comunale Enzo Marra, in attesa dell’odierno Consiglio comunale, prova a tranquillizzare i cittadini dicendo che “probabilmente, il mercato rionale sarà spostato dalla Via mercato alla Via Marina (lungomare Catona altezza tre Fontane Limoneto) mentre per quanto riguarda il ponte, l’ingegnere comunale Festa ha programmato i carotaggi che saranno fatti da una ditta esterna per valutare la stabilità e le lesioni subite dal viadotto durante l’incendio”.
    “Il Comune non ha un euro – postilla il consigliere Marra – nonostante ciò, di concerto con l’Assessorato ai Lavori pubblici e Finanze abbiamo programmato interventi per risanare il tutto. Abbiamo anche pensato con l’Atam di utilizzare dei bus piccoli per fare un servizio navetta da Spontone Concessa a Catona centro diminuendo così il traffico viario. Il nostro impegno c’è, ci dovete dare del tempo”.
    Intanto, i cittadini di Catona e non solo, attendono con ansia che siano pubblicati gli orari delle navette, sia messo in sicurezza il ponte, sia spostato il mercatino rionale, sia ripristinata la dovuta sicurezza. Insomma, aspettano dal Comune una soluzione definitiva.