• Home / CITTA / Catanzaro / Catanzaro – Magico Tim Roth al Magna Graecia Film Festival

    Catanzaro – Magico Tim Roth al Magna Graecia Film Festival

    Il Magna Graecia Film Festival di Gianvito Casadonte sta regalando tante emozioni al suo pubblico.
    Stamane, la conferenza stampa con l’attore inglese Tim Roth è stato un vero e proprio sogno.
    Il mito del cinema internazionale, al cui nome sono legati tantissimi indimenticabili film, si è raccontato alla stampa con estrema naturalezza e semplicità.
    All’incontro, presieduto dal patron Casadonte, è intervenuto anche il sindaco Sergio Abramo che ha espresso il suo orgoglio per avere un personaggio di tale calibro per una manifestazione che sta portando in alto la città di Catanzaro.
    Roth si è dedicato alla stampa per lungo tempo, esprimendo la sua meraviglia nel vedere la prima volta la Calabria, da lui definita “una terra meravigliosa, da scoprire” e la sua felicità di partecipare ad un Festival che crede nei giovani autori e li aiuta ad emergere e farsi conoscere nel difficile mondo del cinema.
    Il futuro di questo ambiente? Secondo Tim, dare sempre più spazio ai nuovi filmaker e investire su di essi, come stanno facendo in Messico. Perché anche il modo di fruire la televisione è cambiato. Un esempio? La nuova serie televisiva, nella quale è impegnato, uscirà esclusivamente on line e si potrà scegliere come e quando vederla.
    E poi l’esperienza da regista, per ora per lui unica, che vorrebbe replicare al più presto perché è stata straordinaria, magari dopo che i figli avranno finito l’università e non dovrà avere il pensiero di mantenerli agli studi.
    Il ricordo del film “La leggenda del pianista sull’oceano” con le musiche di Ennio Morricone che, per Roth, ha composto i più bei brani per il cinema, dal suono potente e audace.
    Linch, Tornatore, Coppola e Tarantino, gli autori che gli hanno cambiato la vita. A quest’ultimo, in particolare, Roth è legato da una profonda amicizia e ha raccontato il provino, che lui solitamente rifiuta di fare, per il film “Le iene”, partito tra birra e sandwiches conclusosi nell’appartamento di Roth, con i due artisti completamente ubriachi a rileggere la sceneggiatura ben cinque volte. Questa è Hollywood, magica e imprevedibile, queste sono le stelle del cinema che tutti adoriamo.
    In serata, Tim Roth ha ricevuto il Magna Graecia Award realizzato dall’orafo Michele Affidato.
    Sul red carpet anche il giovane Andrea De Sica, figlio d’arte, con la sua opera prima “I figli della notte”, in concorso al Festival.
    Oggi, per la terza giornata del Magna Graecia Film Festival, tutti al cinema teatro comunale per un intenso pomeriggio. Alle ore 16, presentazione del libro Resalio di Elly Irukandji con Mariarita Albanese. Alle 17, grande attesa per la master class di Tim Roth che inizierà con la proiezione del film “Chronic” di Michel Franco nel quale l’attore è protagonista.
    Alle 21.30, nel serale, protagonista sarà la regista messicana Patricia Riggen che riceverà il Magna Graecia Award. Seguirà la proiezione del terzo film in concorso “Le verità” di Giuseppe Alessio Nuzzo.