• Home / CITTA / Catanzaro / Catanzaro – Approvato l’assestamento di bilancio. Respinte due pratiche urbanistiche

    Catanzaro – Approvato l’assestamento di bilancio. Respinte due pratiche urbanistiche

    Con 19 voti favorevoli e 12 contrari il Consiglio comunale, presieduto da Marco Polimeni, ha approvato l’assestamento generale di bilancio e salvaguardia degli equilibri per l’esercizio 2017/2019 ai sensi degli artt. 175 comma 8 e 193 del D.Lgs. nr. 267/2000, mentre sono state bocciate le due pratiche a carattere urbanistico inserite all’ordine del giorno.
    A relazionare la pratica sull’assestamento di bilancio è stato il sindaco Abramo. Prima del voto sono intervenuti i consiglieri Guerriero, Riccio e Ursino.
    Ok, con 20 voti favorevoli e 12 contrari, alla presa d’atto della comunicazione delle variazioni in termini di cassa al bilancio di previsione finanziario 2017/2019, disposte con deliberazioni di giunta comunale ai sensi degli artt. 175 comma 5bis e 5 ter del D.Lgs. nr 267/2000. Dopo la relazione del primo cittadino si è sviluppato il dibattito durante il quale sono intervenuti i consiglieri Costa, Filippo Mancuso, Guerriero, Rosario Mancuso, Battaglia, Merante, Riccio, Ursino, Sergio Costanzo, il sindaco Abramo, Bosco e Praticò.
    Un ulteriore dibattito si è aperto, dopo la relazione dell’assessore all’urbanistica Migliaccio Santacroce, anche sulla delibera relativa all’approvazione del piano di lottizzazione convenzionato in località Tiriolello ricadente sul Prg in Zto C1: sono intervenuti i consiglieri Mirarchi, Celia, Guerriero, Costa, Riccio, Battaglia, Ciconte e Merante. Su richiesta del consigliere Battaglia, prima di votare la pratica, la seduta è stata momentaneamente sospesa. Al rientro in aula sono intervenuti il sindaco e i consiglieri Guerriero, Celia, il vicesindaco Cardamone, Sergio Costanzo, Merante e Fiorita. Prima del voto la minoranza ha lasciato l’aula. La pratica è stata respinta con 17 voti contrari e 2 astensioni (Mirarchi e Filippo Mancuso). Stessa sorte è toccata alla seconda e ultima pratica urbanistica all’ordine del giorno.
    In apertura dei lavori il presidente Polimeni ha comunicato la composizione dei gruppi consiliari e le modifiche apportate a quella di tre commissioni consiliari.