• Home / CITTA / Successo per la prima edizione di “Taurianova legge. Festa del Libro e della Lettura”

    Successo per la prima edizione di “Taurianova legge. Festa del Libro e della Lettura”

    Straordinario successo per l’evento “Taurianova legge. Festa del Libro e della Lettura”, tenutosi dal 26 al 28 maggio, nell’ambito dell’iniziativa nazionale il Maggio dei Libri 2017, al Centro servizi agroalimentare e del legno della cittadina in provincia di Reggio Calabria.

    Centinaia di persone hanno partecipato, nel corso dei tre giorni, agli appuntamenti culturali proposti dal ricco cartellone: conferenze, incontri con autori, reading, laboratori di lettura, giochi da tavolo organizzati, aperitivi letterari, spettacoli musicali e, ancora, mostre, installazioni, degustazioni e laboratori del gusto in linea con il tema della valorizzazione dell’identità e della cultura calabrese.

    La manifestazione – promossa dall’Amministrazione comunale di Taurianova, guidata dal sindaco Fabio Scionti, con il patrocinio della Regione Calabria, del Consiglio regionale della Calabria e la collaborazione della Libreria “Pier Giorgio Frassati” e di “MagicaMusica” – ha richiamato persone di tutte le età provenienti da varie parti del territorio regionale.
    Partner dell’iniziativa, inoltre, gli istituti d’istruzione superiore “G. F. Gemelli Careri” di Taurianova, “G. Renda” di Polistena e il Liceo artistico “V. Gerace” di Cittanova – i cui studenti hanno partecipato attivamente alla tre giorni – l’Ais Calabria, Slow Food Reggio Calabria Area Grecanica, la Consulta delle Associazioni di Taurianova e il Consiglio comunale dei ragazzi di Taurianova.
    Pienamente riuscito, dunque, l’evento organizzato con il coinvolgimento di case editrici, imprese e associazioni culturali, istituzioni scolastiche della Calabria e di alcuni protagonisti della cultura locale e nazionale – grazie, soprattutto, all’impegno e alla sinergia degli Assessori comunali Raffaella Ferraro e Raffaele Loprete.

    Un incontro speciale – moderato dalla giornalista e organizzatrice della manifestazione Federica Legato – è stato dedicato a Emilio Argiroffi. Un confronto emozionante a più voci – con il vicepresidente del Rhegium Julii Giuseppe Bova, il critico letterario Francesca Neri e l’editore di Città del Sole Edizioni Franco Arcidiaco e con l’intervento musicale del maestro Pippo Micali – sull’illustre intellettuale, poeta, medico e politico, taurianovese d’adozione, di cui nel 2018 ricorreranno i vent’anni dalla morte.

    Durante la tre giorni, spazio a riflessioni importanti sul tema del femminicidio con il giornalista Arcangelo Badolati – autore di “Io d’amore non muoio” – che ha conversato con il magistrato Ilario Nasso; il racconto di “Una vita esagerata” di Fausta Ivaldi intervistata da Daniela Scuncia e scandito da una degustazione di caffè; e ancora gli incontri con gli scrittori e saggisti Carlo Menga, Maria Teresa Cipri, Angelo Vazzana e l’appuntamento finale con Roberto Argenta autore de “La storia di Marinella… quella vera” – condotto dalla giornalista Anna Foti -, un coinvolgente racconto sulle tracce di un fatto di cronaca, la storia di Marinella, Maria Boccuzzi (nata in provincia di Reggio Calabria, proprio a Radicena, oggi Taurianova, l’8 ottobre 1920) impreziosito dall’intermezzo musicale di Domenico Barreca, Francesco Speziale e Chiara Navarra.

    Un’ampia partecipazione e consensi per i Laboratori di lettura animata tenuti dalla brava attrice Daniela D’Agostino e per i Laboratori di lettura creativa musicale e i Giochi da tavolo organizzati a cura di MagicaMusica che hanno entusiasmato i più giovani.

    Grande interesse anche per “Vini da leggere, Libri da bere” l’appuntamento a cura dell’Ais Calabria, un suggestivo percorso tra letture di vino per raccontare il territorio e la sua storia con Pierfrancesco Multari, Annamaria Fazzari e Luigi Mamone che ha interpretato alcuni brani a tema; e l’incontro su tutela della biodiversità, salvaguardia dell’ambiente e del paesaggio a cura di Slow Food Reggio Calabria Area Grecanica con gli interventi di Francesco Surace, Maria Valarioti, Michelangelo D’Ambrosio, Maura Sicari e Antonio Fazari.

    Gli intenti di “Taurianova legge” sono stati largamente compiuti: coinvolgere maggiormente i bambini alla lettura, interessare ragazzi e adulti al patrimonio letterario italiano e calabrese.

    Dal 26 al 28 maggio, infatti, il Centro servizi agroalimentare e del legno si è trasformato in un vero e proprio Salone del Libro, con un ampio spazio riservato alla esposizione e alla vendita di libri e riviste.

    Una tre giorni indimenticabile, pertanto, che lascerà anche un segno tangibile, un simbolo dell’importanza della lettura e della condivisione, grazie alla Consulta delle Associazioni di Taurianova, presieduta da Filippo Andreacchio, che ha acquistato una Little Free Library da installare nel centro cittadino. Una piccola biblioteca libera, a disposizione di tutti, dove scambiare libri, che sarà censita in un circuito internazionale.