• Home / CITTA / Reggio – Caracciolo su mensa scolastica: “A quando il bando europeo e l’adeguamento dei lavori?”

    Reggio – Caracciolo su mensa scolastica: “A quando il bando europeo e l’adeguamento dei lavori?”

    Di seguito la nota diffusa da Mary Caracciolo Consigliere Comunale – Forza Italia

    Il servizio di refezione rischia di non prendere avvio neanche per il nuovo anno scolastico. Ed infatti, il bando europeo per l’aggiudicazione dell’appalto pluriennale del servizio mensa scolastica non è ancora stato pubblicato dal Comune di Reggio Calabria e ciò, laddove non avvenga nel più breve tempo possibile, potrebbe condurre inevitabilmente ad un mancato avvio del servizio contestualmente all’inizio dell’anno scolastico.

    Tra l’altro, occorre capire i tempi dei lavori di adeguamento delle sale di refezione, che, allo stato attuale, ancora in molte scuole potrebbero incontrare la valutazione negativa da parte dell’ASL: come si sta muovendo il Comune in tal senso? Saranno completate le opere per l’inizio dell’anno scolastico?

    L’Amministrazione Falcomatà continua quindi nel solco della nefasta gestione del servizio mensa, che ha avuto uno sblocco positivo per soli pochi mesi grazie al lavoro condotto dall’allora dirigente ad interim del settore istruzione, ma che potrebbe portare nuovamente ai disagi già creati in questo anno scolastico, che sta volgendo al termine.

    Come è noto, infatti, a causa della negligenza dell’apparato burocratico e politico i bambini del nostro Comune non hanno potuto usufruire del servizio mensa, se non per soli tre mesi.

    Il servizio discontinuo (e peraltro laddove reso lo è stato a prezzi esosi) ha creato forti disagi per il tempo dell’interscuola e conseguentemente per una corretta fruizione del Diritto allo Studio da parte degli studenti, diritto che spesso si dimentica rappresenti un momento fondamentale per il successo formativo di ogni singolo alunno, che è stato costretto a consumare il pasto portato da casa, spesso e malvolentieri riducendo il pranzo ad un panino.

    Su tale vicenda, che coinvolge diversi settori del Comune e che incide sul diritto all’istruzione, occorrerebbe un tavolo congiunto affinché siano evidenziate le varie problematiche sia strutturali sia di gestione e si individuino pronte soluzioni, al fine di evitare quelle scellerate vicende dell’anno appena trascorso.

    Ho presentato, pertanto, un’ulteriore interrogazione per sollecitare i vari settori interessati dal servizio mensa e capire il modus agendi dell’Amministrazione Falcomatà, che disattendo ogni logica di progettualità, si ritrova sempre ad affrontare i problemi solo nel momento in cui assumono il connotato di emergenza, laddove già fortemente sono stati compressi i diritti dei bambini e delle famiglie reggine.