• Home / CITTA / Catanzaro / Gutenberg 15, “Variazioni straniere” tra immigrazione e felicità

    Gutenberg 15, “Variazioni straniere” tra immigrazione e felicità

    E’ stato AdrianBravi a dare il via alla penultima la penultima giornata della quindicesima edizione del progetto Gutenberg.
    L’autore, tornato al liceo classico “Galluppi”per la terza volta, è stato accolto con grande affetto dagli studenti della scuola, presentato dalla vicepreside dell’istituto, nonché docente di italiano, Margherita Toraldo. La mattinata è iniziata con la riproduzione di un video sulla vita dell’autore. In seguito la docente si è soffermata su una delle tematiche principali presente nel libro “Variazioni straniere”: l’immigrazione collegata alla felicità. « Spesso, la felicità sedentaria – ha detto Toraldo – non è consenziente a quella dello straniero, perché colui che viene dall’ esterno, insinua il dubbio alla nostra felicità. Dovremmo pensare invece che il rapporto con lo straniero ci insegna ad essere più umani». Durante la conferenza, un alunno del liceo ha presentato un video soffermandosi maggiormente sul mondo dei disabili, collegandosi ad uno dei personaggi – anch’esso disabil-e – e raccontando il loro mondo, la loro visione della vita e la difficoltà a rapportarsi con l’esterno.
    Bravi, dopo questo breve video, ha ascoltato i lavori, gli approfondimenti e le considerazioni delle alunne del liceo, le quali, a turno, hanno esposto i temi principali del libro. Una delle ragazze si è soffermata sul tema delle badanti, riconducendolo ad una delle storie presenti nel testo, affermando l’importanza e la molteplicità di tale fenomeno al giorno d’oggi. L’incontro si è concluso con il ringraziamento da parte di Adrian Bravi per aver saputo estrapolare il vero significato del romanzo.
    L’autore, al termine della conferenza , si è congratulato con le ragazze e con tutti gli alunni del liceo per averlo accolto così calorosamente.