• Home / CITTA / Simulano furto di tir sulla A3, poi ammettono la realtà. Due denunce

    Simulano furto di tir sulla A3, poi ammettono la realtà. Due denunce

    Il catanese quarantunenne F.A. residente ad Acicastello ed eil cinquantunenne S.A. di Villafranca Tirrena (Me) sono stati denunciati a piede libero dalla Polstrada di Vibo Valentia per il reato di “simulazione di rapina”.
    F.A. si sarebbe inventato di sana pianta la storia secondo cui sarebbe stato rapinato all’interno di una piazzola dell’A3.
    Il bottino? Il tir e l’intero carico di materiale per concerti musicali noleggiati da un’impresa romana, oltre che soldi e telefono cellulare in dotazione all’uomo.
    Vicenda credibile fino a quando le contraddizioni non sono risultate evidenti nella ricostruzione effettuata della Polstrada.
    F.A., infatti, avrebbe dovuto riportare S.A. a casa, ma una perquisizione all’interno dell’auto di F.A. avrebbe portato alla luce sia le chiavi del tir che il telefonino di S.A.
    Messi alle strette i due uomini hanno confessato il tentativo di appropriarsi dell’attrezzatura (valore commerciale di circa 50.000 euro).
    L’autocarro, in reatà, era parcheggiato a Rosarno.
    Il tir è stato ritrovato con l’intero carico e restituito al legittimo proprietario.