• Home / CALABRIA / Dipartimento regionale “Lavoro” risponde su programma “Garanzia Giovani”
    Garanzia Giovani

    Dipartimento regionale “Lavoro” risponde su programma “Garanzia Giovani”

    Il Dipartimento regionale “Lavoro” comunica:

    “In riferimento all’articolo di stampa  a firma del capogruppo  di “Forza Italia”  al Consiglio regionale della Calabria Alessandro Nicolò sul Programma “Garanzia Giovani” e , in particolare, al presunto ritardato pagamento di circa quattromila giovani, corre l’obbligo di precisare quanto segue:

    1. Il PAR Calabria ossia il Piano esecutivo del ‘’ Programma Garanzia Giovani ‘’ di fatto è stato approvato da questa Giunta Regionale in data 5 febbraio 2015, volutamente è stato uno dei primi impegni assunti.

    Le  altre Regioni  hanno  deliberato i propri Programmi   almeno  18 mesi  prima della Calabria.

    I ritardi sono da imputare alla chiusura anticipata della precedente legislatura ed  al tempo necessario per la costituzione della Giunta attuale.

    1. Nel mese di aprile 2015 sono stati pubblicati i relativi bandi del Programma Garanzia Giovani e nel mese di maggio sono partite le azioni di politica attiva a favore dei giovani neet calabresi.

    Non per giustificare eventuali ritardi ma è doveroso per lo sforzo  che l’attuale  Giunta sta producendo a favore   non solo dei  neet calabresi ma anche dei  giovani disoccupati ed in particolare per tutti quei lavoratori  espulsi dalle attività produttive , evidenziare che nell’arco di quattro mesi sono state bandite iniziative ( giustizia, scuola , siti archeologici, prepensionamento anticipando le misure adottate dal  Governo e con la novità di sgravare totalmente il prepensionamento da  contributi a carico dei lavoratori,  bonus occupazionale per i percettori in deroga ecc) di politica attiva che mirano non solo a garantire forme di sostegno a lavoratori  disoccupati ma anche per reinserimenti lavorativi  in grado di  assicurare   un lavoro stabile e duraturo.

    Ulteriori provvedimenti da evidenziare, adottati dall’attuale Giunta per accelerare l’iter attuativo del Programma Garanzia Giovani, sono da condursi:

    – all’attuazione della Convenzione stipulata con il Formez per garantire l’assistenza tecnica delle misure e l’utilizzo di ulteriori 20 unità da affiancare agli uffici preposti alla gestione;

    – l’adozione del Sistema di Gestione e Controllo (Delibera n. 65 di Febbraio 2016) obbligatorio per poter rendicontare e certificare le risorse comunitarie del Programma;

    – l’approvazione della Disciplina Sperimentale relativa ai Servizi per il Lavoro, allargando tali funzioni anche ad Agenzie, pubbliche e private, già autorizzate dal Ministero del Lavoro. Per la prima volta in Calabria l’attuale Giunta ha attuato quanto previsto dal D.lgs 276/2003, accreditante 108 APL;

    – l’attuazione del Programma Fixo con il quale sono stati selezionati 45 Istituti Scolastici calabresi per coinvolgerli e assisterli nella gestione dei Servizi per il Lavoro all’interno delle scuole nell’ambito del Programma Garanzia Giovani. È uno degli obiettivi principale di questa Giunta accorciare le distanze tra modo del lavoro e mondo della Scuola.

    Si sta inoltre procedendo al rifinanziamento delle misure relative al Bonus Occupazionale (incentivi a favore di datori di lavoro che occupano giovani NEET) e dei tirocini.

    Tornando ai  ‘’ ritardi’’  nel pagamento  dei neet del Programma G.G. , credo  opportuno , per rispondere all’On.le Nicolò ( che dovrebbe comunque documentarsi  sull’intera  problematica,) riportare i dati  numerici e finanziari prodotti   in questi 15 mesi di gestione del Programma:

    Al programma hanno aderito  n.   57.876     giovani neet di cui intercettati e presi in carico dai Centri per l’impiego e dalle Agenzie per il lavoro accreditate n. 33.963.

    Sono state istruite le richieste di 12.110 aziende  che hanno manifestato l’intenzione di ospitare giovani neet  ed accreditate 198  Enti Promotori a cui  è stato affidato  il servizio di promozione dei tirocini, oltre ad abilitare 108 Enti pubblici e privati per i servizi per il lavoro.

    I tirocini attivati da giugno 2015 ad oggi  sono pari ad 8.431 di cui completati  6.331

    Di quest’ultimi sono stati pagati 3.617  ed erogate risorse per €  7.160.895,00 solo per la misura relativa ai tirocini.

    In  media settimanalmente si stanno erogando sussidi per circa 400.000,00 euro, basti guardare il numero dei decreti di autorizzazione  regolarmente pubblicati sul nostro sito.-

    L’on.le Nicolò  avrebbe anche l’obbligo di  evidenziare che con la Misura del bonus occupazionale e del super bonus in Calabria sono stati  occupati complessivamente ad oggi 2.143 giovani neet di cui il 93,4% a tempo indeterminato e la parte restante a tempo determinato.

    Evidentemente i tirocini in Calabria funzionano.

     

    Con nota Ministeriale  del 10 agosto 2016   il MLPS  ha peraltro comunicato ufficialmente che l a Calabria, in questo periodo, ha raggiunto il target di  spesa previsto.

    Le continue lamentele  per il mancato pagamento dei tirocini , non vorremmo  si riferissero  alle  circa 1000 istruttorie ritenute  attualmente non regolari.

    Si invita a verificare i dati relativi al monitoraggio pubblicati sul sito del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali a cura dell’ISFOL in cui si ha la possibilità di visionare l’andamento del Piano Garanzia Giovani della regione Calabria in confronto alle altre Regioni”.