• Home / CITTA / Corigliano (Cs) – Riflettori puntati sulla cupola della Chiesa di S. Antonio

    Corigliano (Cs) – Riflettori puntati sulla cupola della Chiesa di S. Antonio

    Le maioliche vetriesi dai vivaci colori del giallo e del blu della cupola della Chiesa di S. Antonio protagoniste di un nuovo progetto di illuminazione architetturale. Continua l’impegno dell’Esecutivo GERACI nella valorizzazione del patrimonio storico-culturale architettonico comunale.

    L’obiettivo del progetto, seguito in tutte le fasi dal capogruppo Antonio ASCENTE così come già avvenuto con i campanili di San Francesco di Paola, Santa Maria Maggiore, e SS.Pietro e Paolo (CAMPANILI, SKYLINE DEL BORGO), si pone l’obiettivo di promuovere il paesaggio urbano notturno del centro storico.

    Dopo la valorizzazione architettonica delle torri campanarie annesse alle chiese storiche, tocca ora all’unica cupola della Chiesa di Sant’Antonio, tra i simboli della Città. Situata all’ingresso della Città del Castello Ducale, in Via Barnaba, la Chiesa, dall’imponente e maestoso portale in bronzo, è l’unico edificio religioso coriglianese ad essere dotato di una cupola, realizzata nello stile di quelle partenopee e ricoperta di maioliche vietresi in giallo ed azzurro. La sua costruzione, risalente alla prima metà del ‘400, si deve ad Antonio SANSEVERINO, conte di Corigliano.

    Il risultato, l’illuminazione a led del profilo del cupolone, prevede l’impiego di tecnologie innovative amiche della sostenibilità energetica.

    È di circa 9mila e 500 euro la somma, derivante dalla tassa di soggiorno comunale 2014 e dagli oneri di urbanizzazione, che sarà destinata alla realizzazione dell’installazione.