• Home / CITTA / Catanzaro / Catanzaro – ‘Biennale dell’Economia’ di LegaCoop, “40/centotrentesimi, le misure del cooperare in Calabria”

    Catanzaro – ‘Biennale dell’Economia’ di LegaCoop, “40/centotrentesimi, le misure del cooperare in Calabria”

    Quarant’anni di impegno e di solidarietà al servizio della Calabria. Immagini a colori e in bianco e nero, documenti inediti, personaggi e racconti che hanno cadenzato la straordinaria storia della cooperazione nella nostra regione: una storia racchiusa in un suggestivo foto-libro curato da Legacoop Calabria, dal titolo “40/centotrentesimi, le misure del cooperare in Calabria”. Un titolo significativo, perché si vuole celebrare il 40esimo anniversario di Legacoop Calabria nel contesto dei 130 anni di vita di Legacoop nazionale. Il foto-libro sarò presentato nella prima delle due giornate della “Biennale dell’economia cooperativa”, che si svolgerà al Museo Archeologico di Reggio Calabria venerdì 14 ottobre: alla presentazione, condotta da Katia Stancato, presidente dell’Istituto di studi e ricerche sociali “Ermanno Gorrieri”, interverranno il presidente di Legacoop nazionale Mauro Lusetti, il presidente del consiglio regionale Nicola Irto, Marco Grassi responsabile della comunicazione della Società di Mutuo Soccorso “Cesare Pozzo”, l’editore Florindo Rubbettino e il presidente di Legacoop Calabria Angela Robbe. “40/centotrentesimi, le misure del cooperare in Calabria” è una testimonianza perfetta dell’importanza della cooperazione sul piano economico e sociale, come sottolinea nella sua prefazione il presidente di Legacoop nazionale Lusetti: «Questo libro raccoglie storie di vita: racconta la storia della cooperazione in Calabria attraverso quella degli uomini e delle donne che a essa hanno dato vita, che di questo impegno hanno fatto un elemento caratterizzante la propria storia. La cooperazione – scrive Lusetti – è infatti una strada diversa al mondo dell’economia e dell’impresa, rispetto a quanto abbiamo visto e conosciuto in questi anni. Non la freddezza della finanza, non la lontananza di un potere impersonale che passa sopra i destini delle persone, ma una via capace di promuovere il “fare insieme”, lo sforzo per il bene comune, la passione per migliorare la vita propria e di tutti». Il volume si avvale della prolusione di Nicola Irto, presidente del consiglio regionale della Calabria, e delle prefazioni di Lusetti e di Armando Messineo, presidente della Società di Mutuo Soccorso “Cesare Pozzo”, mentre l’introduzione è affidata a Katia Stancato. Il libro, che contiene delle straordinarie fotografie che ritraggono anche personaggi storici del settore come  Bruno Morgante, Giorgio Gemelli e Quirino Ledda, racconta la cooperazione in Calabria attraverso dieci capitoli. Il capitolo I ha come titolo “Dalla riforma agraria alla nascita della Lega regionale Cooperative e Mutue della Calabria”. Il capitolo II si sofferma su “Il giorno in cui i contadini sono diventati uomini liberi”, dal racconto di Pasquale Capellupo. Il capitolo III riguarda “La cooperazione: passato, presente e futuro del welfare”, dal racconto di Giorgio Gemelli. “L’economia della vicinanza” è al centro del capitolo IV, dal racconto di Antonio Matera. Il capitolo V si occupa di “Calabria e Cooperazione: dagli anni ’70 in poi”. Il capitolo VI ricorda “La prima Conferenza regionale: le proposte della cooperazione che cresce”. Il capitolo VII riproduce il racconto di Domenico Petrolo sulla “Rivoluzione del latte fresco”. Il capitolo VIII ha come titolo “Solo insieme possiamo cambiare il mondo”, dal racconto di Maria Iacopino, mentre il capitolo IX affronta il tema “Insieme si può: Legacoop e Libera contro le mafie”. Infine, il capitolo X, “Lavori in corso, storia e attualità della cooperazione in Calabria”: conclusioni e prospettive a cura di Angela Robbe, presidente di Legacoop Calabria.