• Home / CITTA / Tabularasa 2016 – Al Caffè Malavenda “Democracia Futebol Clube”, il romanzo di Francesco Villari e Marco Di Grazia

    Tabularasa 2016 – Al Caffè Malavenda “Democracia Futebol Clube”, il romanzo di Francesco Villari e Marco Di Grazia

    Mercoledì 6 luglio alle ore 19 la rassegna Tabularasa 2016 ospiterà, presso il Caffè Malavenda in via Zecca, 1, la presentazione del romanzo “Democracia Futebol Clube”, scritto a quattro mani dal giornalista reggino Francesco Villari con Marco Di Grazia. All’evento interverrà la giornalista Paola Bottero, mentre l’accompagnamento musicale sarà affidato alle chitarre del Maestro Salvatore Familiari.

    Pubblicato dalla casa editrice Alter Ego nella collana Specchi e impreziosito dalla prefazione di Darwin Pastorin, “Democracia Futebol Clube” è un libro sul calcio come metafora della libertà e narra la storia di Carlos Alfonso Junior Pereira, per tutti Alfo o Sapo, dalle favelas di Sobral alla Seleção, dal futebol giocato a piedi nudi sulla spiaggia agli scarpini e alla maglia numero sette, come Garrincha.

    Di Grazia e Villari nel loro secondo romanzo tratteggiano abilmente, in un sottile gioco di rimandi e flashback, la storia di un uomo, del calcio e di un intero Paese dalla fine degli anni Cinquanta agli anni Novanta prendendo spunto dalla “Democracia Corinthiana” di Socrates, esperimento di calcio autogestito che ebbe vita tra la fine degli anni Sessanta e l’inizio degli anni Ottanta e che prevedeva la gestione democratica e condivisa della squadra del Corinthians in tutti gli aspetti decisionali, da quelli tecnici a quelli economico-finanziari. Un modello rivoluzionario che riuscì a stimolare la coscienza collettiva di un intero popolo oppresso dal regime dei generali, instillando una nuova consapevolezza sociale e politica negli animi brasiliani.

    Democracia Futebol Clube si rivela un libro “intenso, dai tanti colpi di scena, palpitante”, come lo definisce Pastorin, scritto da due “funambolici scrittori, dotati di fantasia e dalla penna facile, che sono stati, evidentemente, baciati in fronte e nel cuore da Osvaldo Soriano: perché sono davvero sognatori, ribelli e fuggitivi”. Un romanzo che narra gli affetti, l’amicizia, l’amore, le passioni, gli ideali, i sogni, la lotta contro la dittatura e i regimi militari, il ripudio della violenza, l’imprescindibile valore della condivisione. Come sottolinea ancora Pastorin, nella sua toccante prefazione, “una storia così forte, così densa di speranza e di utopia, così ricca di letteratura e di poesia”.

    Francesco Villari, nato a Reggio Calabria nel 1973, è scrittore, sceneggiatore, autore teatrale e giornalista. Conduce la trasmissione radiofonica “Cartoline rock”. Ha pubblicato “L’Ottavina di Dio” (Città del Sole Edizioni, 2009), scritto con Marco Di Grazia, e “Cartoline Rock – Guida imperfetta all’ascolto di centouno canzoni definitive della storia del rock” (Edizioni Conoscenza, 2015).

    Marco Di Grazia è nato a Pescia (PT) nel 1969. Soggettista e sceneggiatore di fumetti, conduttore radiofonico e televisivo, nel 2003 ha vinto il concorso “Giallowave”. Ha pubblicato nel 2007 il romanzo “Li chiamavano Bartali e Coppi”, nel 2009 “L’Ottavina di Dio”, scritto con Francesco Villari, e nel 2013 una storia a fumetti nell’albo celebrativo “Vent’anni” dedicato al personaggio Desdy Metus – l’Insonne.