• Home / CITTA / Uccise il figlio 11enne con una coltellata: condannata a 16 anni Daniela Falcone

    Uccise il figlio 11enne con una coltellata: condannata a 16 anni Daniela Falcone

    Daniela Falcone, 45 anni, accusata di aver ucciso il figlio undicenne Carmine De Santis, il primo marzo 2014 in una zona di campagna tra Cosenza e Paola, è stata condannata a 16 anni di reclusione nel rito abbreviato.

    Il gup del Tribunale di Paola, Giulio De Gregorio, infatti, ha condannato la donna, difesa dall’avvocato Gianluca Serravalle, a 16 anni di reclusione riconoscendo un vizio parziale di mente equivalente alle altre attenuanti aggravanti ed è stata condannata anche all’interdizione perpetua dai pubblici uffici e al risarcimento dei danni nei confronti del marito, che si è costituito parte civile ed è rappresentato dall’avvocato Nicola Carratelli.

    La donna uccise il figlio di 11 anni sferrandogli prima una coltellata al petto e poi colpendo la gola con un paio di forbici dopo essere andata a prenderlo a scuola intorno alle 9.30. Poi, la 45enne, ha manifestato intenzioni di suicidio.